Ex calciatore Andrea La Rosa: morte dopo la scomparsa

By | 15 dicembre 2017

Brugherio 1968 Andrea La RosaIl corpo senza vita dell’ex calciatore Andrea La Rosa è stato scoperto nel bagagliaio di un’auto. Andrea, direttore sportivo del Brugherio, aveva fatto perdere le sue tracce un mese fa. Gli investigatori e il pm Eugenio Fusco stanno ascoltando, in queste ore, due persone che dovrebbero essere a conoscenza di informazioni importanti sulla scomparsa e sulla morte dell’ex calciatore di serie C. Il cadavere di La Rosa si trovava in una vettura ferma sulla Milano-Meda, nei pressi del Comune di Varedo. La donna, attualmente sotto interrogatorio, stava tentando di disfarsi del cadavere.

Andrea La Rosa era scomparso il 14 novembre

Chi ha ucciso Andrea La Rosa? E perché? Andrea aveva fatto perdere le sue tracce da Brugherio lo scorso 14 novembre 2017.

Gli investigatori non erano riusciti a trovare neanche la sua Audi, constatando altresì che il suo conto corrente era stato svuotato. Alcuni amici dell’ex calciatore hanno riferito che Andrea aveva detto loro che si sarebbe dovuto recare a Quarto Oggiaro per concludere un ‘affare di soldi’.

Il direttore sportivo del Brugherio non aveva detto molto di quell’incontro, non nascondendo però la sua preoccupazione. Gli amici hanno rivelato che La Rosa era un po’ in ansia prima di recarsi a Quarto Oggiaro.

I familiari avevano segnalato la scomparsa di Andrea perché non lo vedevano da un paio di giorni. Era come se si fosse dileguato.

I carabinieri avevano iniziato ad indagare, ipotizzando subito un omicidio.

Chi conosce Andrea dice che non avrebbe avuto nessun motivo per lasciare la sua abitazione. L’uomo, inoltre, non aveva acquistato biglietti aerei e ferroviari.

Tanti anni in serie C

Andrea La Rosa aveva giocato per vari in anni in serie C, poi aveva lasciato, iniziando una nuova avventura nel settore del marketing e della pubblicità. Aveva studiato alla Bocconi e si era spesso recato negli Usa per fare esperienza.

Ogni giorno La Rosa seguiva il Brugherio 1968, squadra che milita nel campionato di Eccellenza, essendone  direttore sportivo.

Secondo amici e parenti, Andrea La Rosa non aveva mai avuto problemi. Recentemente aveva solo quell’affari di soldi da chiudere. Niente di più.

Un mese fa la scomparsa. Nessuno riusciva più a mettersi in contatto con l’ex calciatore. Scomparsa anche la sua Audi A3. Andrea non rispondeva neanche al cellulare. Proprio dall’apparecchio, comunque, i carabinieri sono riusciti ad accertare i movimenti dell’uomo.

Il fermo degli indiziati

Chissà se la donna e l’uomo attualmente sotto interrogatorio sapranno fornire agli inquirenti elementi importanti sulla scomparsa e il decesso di Andrea La Rosa? Vedremo. Secondo le ultime informazioni, il corpo del direttore sportivo del Brugherio era privo parzialmente dei vestiti.

Andrea, prima della scomparsa, si era recato nella sede del Brugherio 1968 per partecipare alla presentazione del nuovo allenatore Marco El-Sheikh. Nessuno lo aveva visto agitato, nessuno pensava che di lì a poco si sarebbe volatilizzato. Quell’affare di soldi da concludere è alla base della scomparsa e della morte di Andrea? Si saprà solo al termine delle indagini che, ora, sono solo nella fase preliminare.

Le due persone sotto interrogatorio sono state sottoposte a fermo per omicidio ed occultamento di cadavere.

In queste ore sui social amici, parenti e conoscenti stanno postando molti messaggi di cordoglio per la morte di Andrea La Rosa.

‘Buon viaggio amico mio’, ha scritto il Brugherio 1968 sulla sua pagina Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.