Fa a pezzi vicina di casa con motosega: choc a Mestre

By | 16 gennaio 2016

Mutila vicina di casa con motosega, choc a MestreDelitto choc a Mestre. Un 67enne, Riccardo Torta, ha ucciso un’anziana, che chiamava zia con una motosega, chiudendosi poi in casa. Dopo un’estenuante trattativa con le forze dell’uomo, l’uomo si è consegnato

 

E’ successo ieri sera, alle 22.30 in un appartamento in via Ca’ Venier. Non si sa per quale motivo Riccardo, che vive al quarto ed ultimo piano della palazzina, sia sceso al secondo piano ed abbia trucidato la vicina di casa, Nelly Pagnussat, 78 anni. La vittima è stata letteralmente mutilata con la motosega: una scena orribile, degna dei migliori film horror. Perché Riccardo ha dato in escandescenze? Perché non ha saputo controllare la sua furia? Perché ce l’aveva con Nelly? Probabilmente sarà stato un raptus di follia, visto che, secondo i vicini, Torta aveva problemi psichici.

Dopo aver massacrato la 78enne, l’uomo è tornato in casa, come se nulla fosse. Ad accorgersi di tutto sono state due ragazze cinesi che vivono nello stabile: hanno notato l’uomo che tornava a casa con una motosega piena di sangue. Subito le due immigrate hanno chiamato le forze dell’ordine.

loading...

Riccardo Torta si è chiuso in casa e le forze dell’ordine hanno faticato non poco per dissuaderlo, per farlo ragionare. Non è facile compiere tali operazioni con una persona instabile psichicamente. Alla fine Torta si è consegnato.

“Dava molti problemi, musica ad alto volume. A volte si metteva a lanciare mattoni dal terrazzo. Poi si presentava nudo alla finestra e a volte lanciava anche urina dall’alto”, ha narrato un vicino di Torta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *