Cronaca

Fa pipì sotto la Loggia dei Lanzi, turista americano beccato

firenze-pipì-turista-americanoUn turista americano forse credeva che in Italia ci si possa comportare come barbari ed incivili, o forse era ubriaco o fuori di sé. Fatto sta che la scorsa notte è stato sorpreso a fare pipì sotto la Loggia dei Lanzi, a Firenze, a pochi metri dagli Uffizi e dinanzi a Palazzo Vecchio. Il 21enne americano, incurante di tutti, si è calato i pantaloni ed ha iniziato a urinare vicino alla statua di Ercole, in Piazza della Signoria. Questa sì che è pura volgarità. Il giovane, proveniente dal New Jersey, è stato immortalato dalle telecamere poste nella splendida piazza di Firenze.

Multa tra i 5mila e i 10mila euro

Non appena hanno visto il turista americano che urinava sotto la Loggia dei Lanzi, gli agenti della Municipale si sono precipitati sul luogo del ‘fattaccio’ ed hanno sorpreso il 21enne in flagrante. Il ragazzo è stato bloccato e multato. Non si conosce l’entità della multa che dovrà pagare ma indubbiamente sarà salata, oscillando tra un minimo di 5mila euro a un massimo di 10mila euro. L’americano era in vacanza nel capoluogo toscano insieme ad alcuni amici e soggiornava in un albergo del centro.

Il turista incivile è stato fermato sia dagli agenti del distaccamento centrale che dalla guardia giurata che vigila la Loggia dei Lanzi. Il centro storico di Firenze era già stato considerato un vespasiano numerose volte. Il cuore di una delle più belle città al mondo è stato ed è vandalizzato da soggetti primitivi a cui, evidentemente, mai nessuno ha insegnato le buone maniere e il rispetto degli altri e del patrimonio artistico e culturale italiano e mondiale. Quattro anni fa, a Capodanno, era accaduto di tutto a Firenze: gente ubriaca, spazzatura per terra, tanto sporco e gente a fare pipì, come se niente fosse, davanti al Battistero.

Gli orinatori esibizionisti di Firenze

Quando ci sono caos e tafferugli, in Italia, non mancano mai neanche gli orinatori esibizionisti, quelli senza pudore che continuano ad espletare i propri bisogni fisiologici anche se sanno che qualcuno li sta immortalando con una fotocamera o uno smartphone. Ebbene sì, nella notte tra il 31 dicembre 2013 e il 1 gennaio 2014 un soggetto rideva e faceva pipì con una disinvoltura disarmante dinanzi alla basilica di Santa Maria del Fiore. E’ inconcepibile divertirsi in questo modo. L’allora vicesindaca Stefania Saccardi aveva detto: ‘Avevamo organizzato tutto per lasciare spazio a un comportamento civile. Abbiamo posizionato i bagni chimici, ma evidentemente è difficile arginare la maleducazione in serate come queste’.

Città italiane assediate dagli incivili

Non bastano i bagni chimici, e nemmeno quelli degli appartamenti e dei locali per arginare l’inciviltà di certe persone, come quella del 21enne americano che, nelle ultime ore, ha fatto pipì sotto la Loggia dei Lanzi. Non è raro, a Firenze, così come a Roma, Napoli, Torino, Milano, Genova ed altre grandi città italiane vedere soggetti che si ubriacano nel centro storico e poi vomitano e urinano sui muri, o vicino a importanti monumenti. A quanto pare non serve a nulla neanche il pugno forte delle istituzioni locali, che hanno introdotto pesanti sanzioni per chi fa pipì all’aperto.

‘Non sarebbe bastato un esercito per controllare una folla di quelle dimensioni, un esercito che peraltro non avremmo mai chiamato a sorvegliare una notte di festa. E’ una cosa brutta, non c’è dubbio. Però occasionale’, aveva argomentato la vicesindaca di Firenze, cercando di rassicurare i residenti.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.