Cronaca

Fabrizio Bracconeri durissimo sui musulmani: ‘Si accoppiano con le capre’

Fabrizio Bracconeri non si scusa con la Kyenge e continua ad offendere i musulmaniNon è bastata la sospensione dell’account di Twitter per placare l’animo di Fabrizio Bracconeri, attore ed ex usciere di Forum. Lo staff di Twitter, giorni fa, aveva deciso di sospendere il suo account per un commento oltraggioso nei confronti dell’ex ministro Cecile Kyenge, definita ‘buzzicona Muslim’. La decisione non ha comportato un ravvedimento di Bracconeri che, anzi, continua ad esprimere la sua opinione sui musulmani in qualunque posto e in qualsiasi occasione. Durante un’intervista rilasciata a ECG, programma su Radio Cusano Campus, Fabrizio ha detto quello che pensa riguardo alle coppie formate da donne italiane e uomini musulmani: ‘Le donne sposate con i musulmani in Italia pesano tutte 130 kg. Non troverebbero nessun uomo disposto ad andare con loro, e allora si mettono con i musulmani. Queste signore non molto carine si mettono con questi signori musulmani, prestanti, con bei fisici, e ci fanno anche dei figli. Per questo certe signore difendono i musulmani. La donna brutta sfrutta questa situazione pensando di avere un ritorno amoroso o sessuale. Questa è la realtà, non scandalizzatevi. Avete mai visto una brutta cicciona, grassa, fatta male, che sta con Gabriel Garko? No! Siccome questi vengono e hanno fame di tutto, si accontentano di avere un piatto caldo con queste signore, magari di avere anche del sesso, invece di farlo con le capre; e non lo dico io, ci stanno le fotografie. Si accoppiano con le capre o le pecore’.

Ennesima stilettata ai musulmani

Ennesima dichiarazione sconcertante di Fabrizio Bracconeri, uomo famoso e vicino alla destra italiana. Una volta si era avvicinato anche Fratelli d’Italia ma la sua candidatura si era rivelata un flop.

Musulmani, migranti, islamici, africani ed extracomunitari sono stati spesso attaccati duramente da uno dei protagonisti del telefilm ‘I ragazzi della terza C’, celebre negli anni ’80 e ’90. Ormai Bracconeri non è più il ragazzo paffutello che faceva ridere i compagni di classe; oggi è un uomo maturo e contrario all’avvento dei migranti in Italia. Siamo certi che anche la recente intervista rilasciata a Radio Cusano Campus solleverà un enorme polverone, perché dire che i musulmani ‘si accoppiano con le capre’ è certamente un assunto forte e alquanto oltraggioso.

‘Buzzicona’ non è un termine offensivo

Sulle parole offensive riservate alla Kyenge, postate giorni fa su Twitter, Bracconeri ha argomentato: ‘Non l’ho insultata, semplicemente non ricordando come si chiamasse l’ho apostrofata buzzicona; ma buzzicona non è un’offesa. Alberto Sordi ci chiamava la moglie. Non è bello dire a una donna buzzicona? Non è neanche bello che una congolese faccia il ministro in Italia. Lei non è italiana, è congolese, punto’. 

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.