Fabrizio Corona condannato a un anno di reclusione: la felicità in aula

By | 12 giugno 2017

Fabrizio Corona condannato a un anno, gioia in aulaL’ex fotografo Fabrizio Corona è stato condannato a un anno di reclusione a Milano. La corte, presieduta da Guido Salvini,  si è dunque pronunciata relativamente ai 2,6 milioni di euro in contanti ritrovati, in parte, in un controsoffitto e in diverse cassette di sicurezza in Austria. I giudici hanno condannato l’ex paparazzo solo per sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. I magistrati, dunque, hanno fatto cadere le altre due imputazioni, ovvero la violazione delle norme patrimoniali sulle misure di prevenzione e l’intestazione fittizia di beni. La collaboratrice di Corona, Valentina Persi, è stata invece condannata a tre mesi di reclusione, con sospensione condizionale della pena.

‘Sì, giustizia è fatta’

Gioia incontenibile quella di Fabrizio Corona, oggi, a Milano. Dopo la lettura della sentenza, in aula, l’ex fotografo ha detto ‘sì, giustizia è fatta’, congratulandosi col suo avvocato, a cui ha detto ‘sei un grande’. Una giornata importante per Fabrizio Corona, tornato in carcere lo scorso ottobre, dopo un periodo passato ai servizi sociali. Il 43enne, però, dovrà restare in carcere per scontare 5 anni di reclusione, ovvero il cumulo delle condanne definitive. I legali di Corona, comunque, hanno fatto sapere che presto chiederanno l’affidamento in prova ai servizi sociali per il loro celebre assistito. Oltre a Fabrizio Corona, è molto felice anche il suo avvocato, Ivano Chiesa, che, dopo la pronuncia dei giudici milanesi, ha detto: ‘Fabrizio resta in carcere perché il Tribunale di sorveglianza ha revocato il suo affidamento ma, essendo venuto meno il mandato di cattura, le cose cambiano di molto…’. Chiesa ha poi aggiunto di essere ‘distrutto’ perché Corona, dopo la lettura della sentenza, l’ha ‘riempito di botte’. Colpi di felicità.

Silvia Provvedi presente in aula

Duro colpo per la Procura milanese, che aveva chiesto una condanna a 5 anni di reclusione per Fabrizio Corona.  Alla fine il tribunale ha inflitto all’ex fotografo e alla sua ex collaboratrice pene nettamente inferiori a quelle richieste dalla pubblica accusa. In aula, oggi, c’era tanta gente, tra cui la fidanzata dell’imputato, Silvia Provvedi. Corona, dopo la lettura della sentenza, l’ha baciata. Grida e applausi in un’aula del tribunale di Milano per la condanna leggera nei confronti dell’ex paparazzo che, a questo punto, spera di uscire presto dal carcere. La Provvedi ha detto al riguardo: ‘Spero esca presto dal carcere, oggi è finalmente uscita la verità’.

Ivano Chiesa, sempre chiosando la sentenza delle ultime ore, davanti ai cronisti, ha sottolineato di aver detto già mesi fa che il suo assistito non ha avuto mai contatti con la mafia, con la criminalità organizzata e che non ha mai commesso il reato di intestazione fittizia di beni.

Ora, per Fabrizio Corona, la strada è tutta in discesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.