Famiglia intera in ospedale per monossido di carbonio: miracolo di Natale

By | 27 dicembre 2017

Padova monossido carbonio NataleUn’intera famiglia di Padova è finita in ospedale per il monossido di carbonio che si era diffuso nell’abitazione. Un cenone di Natale ‘sui generis’ per il notaio Roberto Doria, la moglie ed altri componenti della sua famiglia. La festa è stata bruscamente interrotta dalle esalazioni. Niente cibo, né brindisi: solo la corsa all’ospedale. ‘Qualcuno ha iniziato a sentire mal di testa, qualcun altro si lamentava per l’odore. Ecco l’odore, forse è stato proprio quello a salvarci; altrimenti stamattina ci avreste trovato tutti morti’, dice il notaio di Padova.

Casa del notaio evacuata

Quel monossido di carbonio poteva fare una strage, invece la famiglia padovana se l’è cavata. L’abitazione del notaio, in via San Martino e Solferino 31, è stata evacuata dai vigili del fuoco per ovvie ragioni precauzionali.

Il notaio Doria aveva organizzato il cenone di Natale nella sua splendida abitazione. Con lui, oltre alla moglie e i figli, c’erano i suoceri e un fratello con le due figlie.

Tutto è iniziato lunedì sera, verso le 10, quando qualcuno ha iniziato ad avvertire strani malesseri.

‘Nostra figlia diceva di sentire un odore strano  in casa. Noi non ci eravamo preoccupati più di tanto ma lei, nonostante l’innocenza dei suoi 18 anni, ha preteso di chiamare i vigili del fuoco e forse ci ha salvato’, ha raccontato Doria.

Dieci persone intossicate

Non appena arrivati nella casa del notaio, i vigili del fuoco hanno rilevato una forte presenza di monossido di carbonio nell’aria. Subito hanno esortato il notaio e i parenti a recarsi in ospedale. Sette persone sono andate al Pronto soccorso di Padova; tre, invece, a Cittadella.

Quella fuga di monossido di carbonio sarebbe stata dovuta alla rottura di un tubo di scarico della caldaia. Il gas nocivo si è propagato in casa attraverso le condotte  dell’impianto elettrico.

Il notaio dovrà trascorrere un po’ di tempo nella casa dei suoceri insieme alla moglie e i figli. La caldaia è fuori uso. Prossimamente verrà riparata e sottoposta a collaudo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.