Filantropia post mortem di Robin Williams: diritti immagine a fondazione

By | 4 aprile 2015

Robin Williams era un grande attore e un grande uomo. Purtroppo, la scorsa estate ci ha lasciati. Robin è morto suicida nella sua casa di Tiburon, in California.

La moglie e i figli del celebre attore e regista sono rimasti di stucco in occasione dell’apertura del testamento del loro caro, visto che i diritti d’immagine sono stati donati, per 25 anni, alla Windfall Foundation, un’associazione creata dai legali di Williams.

Lo scopo di Windfall Foundation è devolvere denaro a diverse organizzazioni caritatevoli, tra cui Medici senza frontiere. Nessuno, dunque, fino al 2039 potrà usare l’immagine di Robin Williams senza l’autorizzazione della suddetta fondazione.

One thought on “Filantropia post mortem di Robin Williams: diritti immagine a fondazione

  1. giovanni

    Un mio amico diceva che la vera filantropia si distingueva dal conto corrente vuoto (per aver dato via tutto – in vita – in opere di bene) di un uomo defunto…
    La filantropia post mortem – seppur generosa – costa solo agli eredi…

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *