Cronaca

Foto shock di un bimbo che muore di meningite

I genitori di Oliver Hall, 6 anni, hanno condiviso le immagini del bimbo su un letto d’ospedale, poco prima di morire. Oliver era stato colpito dalla meningite. Sono certamente forti quelli immagini, ma il padre e la madre del bambino le hanno volute condividere per avvertire tutti coloro che si trovano nella loro stessa situazione. Oliver Hall viveva ad Halesworth, in Inghilterra, ed era stato bersagliato dalla meningite B. Nel giro di 24 ore, quella terribile infezione batterica che sferza principalmente neonati e bambini l’ha stroncato.

Gli ultimi istanti di vita di Oliver

Bryan, 43 anni, e Georgie, 37 anni, hanno pubblicato le foto che ritraggono gli ultimi istanti di vita del figlio malato di meningite per sensibilizzare le persone sull’importanza della vaccinazione.

I genitori di Oliver ora chiedono che tutti bimbi siano vaccinati per evitare altri decessi.

C’è bisogno, per Georgie e Bryan, che il Governo intervenga subito e garantisca a tutti i bimbi il vaccino contro la meningite B. Attualmente, infatti, è gratuito solo per i piccoli che hanno meno di un anno.

Vaccino gratis solo per chi ha meno di un anno

L’anno scorso l’Esecutivo inglese aveva affermato che rendere gratuito il vaccino contro la meningite B per tutti i bambini non era conveniente.

Nel Regno Unito, 10 casi di meningite batterica su 3.200, ogni anno,  si rivelano fatali. Nonostante ciò, le autorità non provvedono a rendere gratuito il vaccino anche per gli over 1. Strano ma vero. Molti piccoli, inoltre, sopravvivono con gravi disabilità.

Il padre e la madre di Oliver ritengono che estendere l’immunizzazione gratuita anche ai bimbi più grandi potrebbe salvare molte vite.

Georgie e Bryan vogliono parlare con Jeremy Hunt

Georgie e Bryan hanno detto di voler incontrare Jeremy Hunt, segretario alla salute, per manifestare la loro apprensione.

‘Il Governo dice che non è economicamente conveniente vaccinare più bambini contro questa malattia. Meningits Now, l’organizzazione caritatevole con cui stiamo lavorando, sta discutendo su questo punto. Il nostro scopo è aiutarli a far estendere la vaccinazione a più bambini’, spiegano i genitori di Oliver.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.