Cronaca

Francia, inviato allontanato per una domanda a Marine Le Pen

L’inviato di un programma televisivo francese è stato aggredito dopo avere fatto una domanda a Marine Le Pen, leader del partito francese di estrema destra Front National. Quotidien, nota trasmissione di attualità transalpina, ha mandato in onda il filmato che mostra l’aggressione subita da uno dei suoi inviati, Paul Larrouturou, mentre faceva una domanda alla candidata alle presidenziali francesi.

Una domanda ‘scomoda’ a Marine Le Pen

Sembra che l’inviato di Quotidien fosse stato allontanato dopo aver chiesto a Marine Le Pen se, effettivamente, avesse pagato con il denaro del Parlamento europeo il suo bodyguard privato. La leader di Front National si trovava a una conferenza di imprenditori, il ‘Salon des entrepreneurs’. Un dirigente del partito, non appena ha sentito la domanda del giornalista, ha chiesto alla security di mandarlo via. Il partito della Le Pen ha cercato di giustificarsi affermando che il giornalista non è stato allontanato dal suo servizio d’ordine ma da quello del centro congressi. Il video mandato in onda recentemente da Quotidien, però, sbugiarda Front National: la sequenza mostra un funzionario del partito che invita il servizio d’ordine ad allontanare Paul Larrouturou. L’episodio è avvenuto ieri, 1 febbraio 2017.

Larrouturou offeso e picchiato

Il giornalista di Quotidien sarebbe stato anche offeso e minacciato dal servizio d’ordine. Alla faccia della libertà di stampa! Il pessimo trattamento ha lasciato di stucco Larrouturou, che, a un certo punto, è sbottato: ‘Avete mai sentito parlare della libertà di stampa, signori? Avevo fatto una domanda, io sono accreditato’. Due uomini con abiti scuri, però, non hanno voluto sentire ragioni e lo hanno allontanato. Paul, durante un’intervista all’HuffPost, ha rivelato di non sapere il motivo per cui è stato allontanato.

Ue toglie indennità parlamentare a Marine

Front National si dice estraneo alla vicenda. Per l’inviato francese, invece, il partito della Le Pen è responsabile del suo allontanamento. E’ risaputo che il partito di estrema destra francese sia riluttante all’idea di accreditare giornalisti di Quotidien. Stavolta, comunque, ci sono immagini che testimoniano un fatto aberrante: un giornalista è stato preso di peso e portato via dagli addetti alla sicurezza. L’unica colpa dell’inviato transalpino è stata quella di aver fatto una domanda ‘scomoda’ a Marine Le Pen. Quest’ultima non avrebbe restituito 300.000 euro, opponendosi così all’Ufficio Europeo della Lotta Antifrode. Tale somma sarebbe stata spesa da Marine per pagare la sua guardia del corpo personale, Thierry Legier. L’atteggiamento della numero uno di Front National ha fatto irritare l’Ue. La risposta è stata drastica. Niente più indennità parlamentare per Le Pen (3.100 euro al mese circa), almeno fino a quando non verrà recuperato il denaro dovuto.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.