Francia: poliziotto uccide moglie e figli, poi si suicida. Lei voleva separarsi

By | 11 settembre 2017

Choc a Noyon: poliziotto spara a moglie e figli, poi il suicidioOmicidio-suicidio nelle ultime ore in Francia. Domenica 10 settembre 2017 è stata una giornata tragica in Francia, dove un uomo ha ucciso la moglie e i due figli; poi ha puntato l’arma verso se stesso ed ha premuto il grilletto. Il drammatico episodio è avvenuto a Noyon (70 miglia a nord di Parigi) vicino a una stazione ferroviaria. Una fonte ha detto che si sentiva il suono di una pistola automatica e si vedeva un uomo davanti alla sua famiglia. Dopo aver massacrato moglie e figli, l’uomo si è suicidato. Un altro testimone ha invece riferito di aver visto 4 corpi per terra vicino alla stazione. Vicino ai corpi c’era un pistola automatica nera. ‘Io e un altro passante siamo scappati. Ho temuto che quell’uomo steso per terra si risvegliasse e ricominciasse a sparare’, ha detto il testimone. Il procuratore locale Virginia Girard ha confermato la morte di due bimbi e dei genitori.

Giornata di ordinaria follia a Parigi

Giornata di ordinaria follia a nord di Parigi. Un uomo ha preso la sua pistola ed ha ucciso la moglie e i figli, poi si è tolto la vita. Il procuratore Girard ha detto che i quattro erano già morti quando sono arrivati i poliziotti alla stazione di Noyon. Il dramma non è collegato al terrorismo. Secondo gli investigatori è il tragico epilogo di un litigio familiare. La donna stava trascorrendo il fine settimana con i figli dai suoi parenti, vicino Guiscard. I bimbi uccisi avevano 3 e 5 anni. In base alle prime indagini, l’uomo che ha ucciso moglie e figli era un poliziotto.

loading...

Gli investigatori non escludono nessuna pista, anche se quella della tragedia familiare è quella più accreditata. Il poliziotto sarebbe andato in escandescenze quando la moglie gli aveva rivelato la sua intenzione di separarsi. Lui, insomma, non avrebbe accettato la fine della storia.

Francia, tanti omicidi commessi dai poliziotti

Il tragico episodio è avvenuto alle 11 di ieri, davanti a diverse persone. La gente, quando ha sentito i colpi della pistola automatica, si è subito data alla fuga. La stazione ferroviaria di Noyon, dopo il drammatico episodio, è stata chiusa per permettere agli investigatori di svolgere le indagini e rimuovere i cadaveri. Sembra che in Francia, negli ultimi anni, si siano registrati molti casi di omicidi commessi da militari e appartenenti alle forze dell’ordine. Ciò testimonia un forte di disagio tra i poliziotti e i soldati francesi. Per evitare stragi, da tempo chi usa pistole e fucili viene sottoposto regolarmente a valutazioni psicologiche. Il problema degli omicidi-suicidi commessi da appartenenti alle forze dell’ordine sussiste anche in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *