Cronaca

Quando i frati francescani diventano ladri

Frati francescani fanno sparire 20 milioniI frati, o comunque chi veste l’abito talare, può diventare anche ladro. E’ duro crederci, eppure è la realtà. Una realtà difficile da accettare. Proprio chi ha la missione di dare amore e sostegno al prossimo a volte diventa uno speculatore. Ha destato scalpore, nelle ultime ore, la notizia dei tre frati ritenuti responsabili dell’ammanco di 20 milioni di euro dalle casse francescane. La Procura di Milano ha aperto un’inchiesta sulle operazioni finanziarie di diversi francescani e si appresta a chiedere il processo per appropriazione indebita per gli ex amministratori di tre enti dei Frati Minori.

Gip respinge richiesta archiviazione

Il gip ha rigettato la richiesta di archiviazione, disponendo l’imputazione coatta l’ex economo della Casa Generalizia, Giancarlo Lati, per l’economo della Provincia di Lombardia San Carlo Borromeo dei Frati Minori, Renato Beretta, e per Clemente Moriggi, ex economo della Conferenza dei ministri provinciali dei Frati Minori d’Italia.

I tre frati avrebbero fatto scomparire dalle casse dell’ordine la bellezza di 20 milioni di euro ovvero i soldi provenienti da donazioni, affitti di immobili e lasciti.

Il finto broker

Leonida Rossi, un finto investitore fiduciario, avrebbe ottenuto l’ingente somma dai sacerdoti per investirle in Svizzera. I frati hanno però denunciato l’uomo, sostenendo di non aver ricevuto indietro né soldi, né interessi. Ecco perché, secondo i presuli, si sarebbe registrato il buco milionario nelle casse degli Enti.

Il sedicente broker si era impiccato nella sua villa, tre anni fa, dopo che il suo nome era comparso nell’indagine.

I pm, a breve, chiederanno il rinvio a giudizio per i tre i frati. L’accusa è appropriazione indebita.

Frati denunciano ammanco

Dagli atti giudiziari emerge che i tre religiosi avrebbero commesso ‘operazioni di investimento, promosse e gestite da un sedicente fiduciario-investitore, tale Leonida Rossi, persona sprovvista di qualsiasi autorizzazione per lo svolgimento di attività finanziarie…’.

Le indagini delle forze dell’ordine sono scattate proprio dopo la denuncia dei frati, che non avevano riavuto la grossa somma dal sedicente broker.

Frati francescani e soldi, tanti soldi spariti. Che fine hanno fatto? Sarà la giustizia ad accertarlo.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.