Gatto miagola fino allo sfinimento se non viene preso in braccio

By | 26 settembre 2017

Dougie, gatto che miagola se non viene preso in braccioNegli Usa c’è un gatto rosso, Dougie, che miagola ininterrottamente se non viene preso in braccio. La storia del grosso felino rosso di 15 anni sta facendo il giro del mondo, complici i social. Dougie è semplicemente un gatto affettuoso, come la maggior parte dei gatti ma, a differenza di tutti, se non viene tenuto in braccio da un essere umano inizia a lamentarsi. Il piccolo felino era accudito, fino a poco tempo fa, dai volontari della Animal Refuge League di Greater Portland, nel Maine, ma adesso ha trovato una nuova famiglia. Il rifugio degli animali americano ha scritto di recente su Facebook: ‘Se Dougie non viene preso in braccio, il suo miagolio può essere ascoltato anche dalle galassie lontane’. Mentre molti pensano che sia bello tenere un gattone del genere sempre in braccio, altri ritengono che ciò rappresenti un ostacolo. Lo sa bene Robert Weimer, membro del rifugio per animali di Portland, che doveva lavorare ma, nel contempo, non voleva frustrare il micio. Alla fine, pensa e ripensa, gli amanti degli animali hanno trovato un modo geniale per accontentare Dougie.

Dougie pesa molto: l’idea del marsupio per neonati

I gatti solitamente sono autonomi, vogliono stare soli e cercano il contatto fisico con gli uomini poche volte, durante il giorno. Non è sempre così, però, e la storia di Dougie lo prova. Il gatto rosso di Portland ha 15 anni ed era stato portato nel rifugio per animali perché aveva una grave infezione intestinale. Medici e veterinari si erano subito dati da fare per salvargli la vita e, alla fine, ci erano riusciti.

Dougie, dopo la guarigione, ha passato la maggior parte del suo tempo sulle braccia dei volontari del rifugio. Nessuno aveva mai pensato di recare un dispiacere al gatto rosso. Solo che questo pesa abbastanza e tenerlo tutto il giorno in braccio è alquanto spossante. I membri del ricovero sono stati creativi ed hanno risolto il problema con un marsupio per bebè, ovvero quell’oggetto agganciato sul petto degli adulti in cui vengono riposti i bebè che hanno pochi mesi di vita. Sul web circolano numerose immagini che mostrano Dougie, placido nel marsupio.

Il rifugio per animali di Portland ha scritto su Facebook, postando la foto di Weimer insieme al micio: ‘Siamo stati creativi e abbiamo pensato che un marsupio per neonati avrebbe permesso a Robert di tenere Dougie e nel contempo svolgere il suo lavoro efficacemente’.

Successivamente alla pubblicazione delle foto che ritraggono Dougie nel marsupio indossato da Weimer, il gatto è stato adottato da una famiglia.

Gatti opportunisti? No, molto affettuosi

Jeana Roth, direttrice del ricovero per animali statunitense, ha detto di Dougie: ‘E’ affettuoso e gradisce stare sempre vicino agli uomini. E’ anche molto chiacchierone e quando gli chiedi un bacio non si tira mai indietro. Va d’accordo con gli altri animali domestici’.

Dougie ha trovato una famiglia, il suo carattere amorevole è piaciuto tantissimo a una famiglia americana. Ci sono tanti altri mici, però, che aspettano di essere adottati presso la Animal Refuge League.

La storia di Dougie dimostra che, contrariamente a quanto molti pensano, anche i gatti sono molto affettuosi. E’ errato, secondo i veterinari, bollare i mici come ‘opportunisti’. Le solite credenze popolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *