Esteri

Gender X: a New York non solo M e F sui certificati di nascita

Una decisione storica presa dalla città di New York, che fa esultare non poco la comunicità Lgbt. Da oggi, sui certificati di nascita sarà presente il Gender X, che potrà essere indicato al posto di M e F. La norma vale sia per i bambini appena nati all’interno degli ospedali della metropoli, sia per gli adulti che non si identificano in nessuno dei due Gender ora adottati. Il sesso potrà essere cambiato senza attestazione medica, a dimostrazione dei granti passi avanti compiuti dalla Grande Mela.

Gender X entrerà in vigore a partire dal primo gennaio 2019

A partire dal primo gennaio 2019 sarà possibile inserire il Gender X nel certificato di nascita. Per coloro che vorranno cambiare sesso da adulti, o per i neonati a cui non si vuole attribuire né il Gender M né quello F sarà possibile farlo, senza attestazione medica.

Si tratta di una decisione storica per la città di New York; sarà il sindaco della città di New York, Bill De Blasio, a firmare la legge. Già in Oregon, Montana e California è possibile cambiare sesso senza attestazione medica. New York sarà la prima città ad inserire, però, la X insieme a M e F.

L’esultanza della comunità Lgbt

Ad esultare particolarmente per la nuova norma che, a partire dal primo gennaio 2019, sarà adottata dalla città della Grande Mela, è sicuramente la comunità Lgbt. Con l’introduzione del Gender X la comunità vede riconosciuto un diritto fino ad ora negato: la possibilità di indicare un terzo Gender nei certificati di nascita, sia per coloro che sono appena nati, sia per gli adulti, senza attestazione medica.

La comunità parla di una “decisione storica”. Mentre Corey Johnson, democratico speaker del City Council ha affermato:  “Oggi è una giornata storica per New York, sempre più campione mondiale sul fronte dell’inclusività e dell’uguaglianza. I newyorkesi non avranno più bisogno della documentazione di un dottore per cambiare il proprio genere sul certificato di nascita e non saranno più trattati come se la loro identità fosse una questione medica”.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.