Esteri

Germania contro Migration Compact del Governo Renzi: no agli eurobond

Germania contraria a Migration Compact renzianoLa Germania dice no agli eurobond per fronteggiare gli importi flussi migratori in Europa. L’idea è contemplata nel ‘Migration Compact’ redatto dal Governo Renzi

 

 

A confermare il rifiuto della proposta avanzata dal Governo Renzi è stato il portavoce del Governo tedesco Steffen Seibert, secondo cui non c’è nessun fondamento per emettere titoli di debito comuni per sovvenzionare le spese sostenute dagli Stati membri per accogliere i migranti. Seibert, nel corso di un’intervista, ha ribadito:

“Conoscete la posizione contraria del Governo tedesco sugli eurobond”.

Il portavoce dell’Esecutivo tedesco ha aggiunto:

“L’Esecutivo tedesco analizzerà ovviamente in modo approfondito le proposte del Governo italiano. Abbiamo sempre detto che puntiamo su una soluzione europea complessiva alla soluzione dei rifugiati, che deve concentrarsi anche sulla rotta del Mediterraneo centrale… E’ importante riflettere su ulteriori misure”.

L’atteggiamento della Germania riguardo agli eurobond per finanziare le spese di ogni Paese Ue per i migranti non piace al premier Matteo Renzi che, durante un’intervista rilasciata nelle ultime ore ha detto:

“L’Ue deve farsi carico del tema, noi abbiamo proposto gli eurobond, bene Juncker, se la Merkel e i tedeschi hanno soluzioni diverse ce le dicano, non siamo affezionati ad una soluzione. Ma sia chiaro che il problema lo deve risolvere l’Ue tutta insieme. L’Italia è tornata dalla parte di chi propone soluzioni, non di chi urla”.

Il Migration Compact, il documento per risolvere la crisi migranti nell’Ue predisposto dal Governo Renzi e trasmesso recentemente alle principali istituzioni europee non piace alla Germania. Il progetto elaborato dall’Esecutivo italiano è gradito però da molti Paesi europei. Si tratta, in sostanza, di raggiungere accordi con le nazioni da cui arrivano migranti: si forniscono aiuti e si evitano partenze verso i Paesi Ue. Insomma, il Migration Compact mira a sostenere economicamente le nazioni, soprattutto africane, da cui ogni giorno scappano tantissime persone.  Il Governo italiano crede che questa sia la vera soluzione ai flussi migratori nell’Ue. Denaro in cambio di cooperazione: questa è la logica del Migration Compact. Gli Stati terzi dovranno impegnarsi ad impedire partenze selvagge verso l’Ue. La proposta del Governo Renzi è apprezzata anche da Federica Mogherini, Alto Rappresentante per la Politica Estera, e da Jean Claude Juncker, presidente della Commissione Ue, che si sono proiettati in questo percorso da tempo. La Germania, però, non è favorevole. Bisogna agire subito ed adottare la soluzione migliore per evitare che l’Italia si ritrovi a gestire sola la problematica dei flussi migratori.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.