Getta gatto nel cassonetto: 12enne inglese inchiodata dalle telecamere

By | 30 agosto 2017
loading...

UK, gatto nel cassonetto: 12enne inchiodata12 anni e già così crudele. Una 12enne inglese è stata immortalata da alcune telecamere mentre getta un gatto nero nel cassonetto della spazzatura, come se nulla fosse, e poi pone sopra il coperchio un grosso sacco dell’immondizia, per evitare probabilmente che la fuga del piccolo felino. Un gesto aberrante. La ragazzina, prima di gettare l’animale nel cassonetto, si sarebbe guardata intorno; poco dopo è tornata per verificare se il micio fosse ancora lì dentro. Il video inchioda la ragazzina che, adesso, dovrà vedersela con la giustizia. La minorenne si sarebbe già recata, insieme alla madre, presso la stazione di Polizia di Humberside. La 68enne Jean Atkinson, che vive a Hull, è rimasta scioccata quando ha visto il filmato ripreso dalle sue telecamere a circuito chiuso. La signora ha rivelato ai microfoni dell’Hull Daily Mail che aveva deciso di far installare le telecamere vicino alla sua casa perché intimorita da certi ragazzi della zona.

Episodio avvenuto lo scorso 17 agosto 2017

Un filmato agghiacciante quello contenuto nelle telecamere a circuito chiuso della signora Atkinson. La 12enne era ben visibile, così come il gatto nero gettato nel cassonetto. Il video risale allo scorso 17 agosto 2017. La signora ha subito avvisato la RSPCA, un’associazione che si batte per difendere gli animali. Tutti quelli che hanno informazioni riguardo a questa nauseante vicenda possono contattare il numero 03001238018.

Mary Bale invece non ricordava nulla

Purtroppo, nel Regno Unito, casi del genere si sono già registrati. Molte persone, fredde e insensibili, hanno causato la morte di gatti dopo averli gettati nei cassonetti. La 45enne Mary Bale venne beccata 7 anni fa a gettare un gatto in un contenitore della spazzatura. Dovette pagare 250 sterline perché ritenuta colpevole di aver provocato sofferenze inutili al piccolo felino, Lola, che passò 15 ore al buio. Fortunatamente il micio riuscì a salvarsi, potendo tornare nella sua casa, assieme ai proprietari. Il filmato che ritraeva la Bale mentre buttava il gatto nel cassonetto venne pubblicato subito su YouTube, facendo infuriare il popolo del web.

Il caso avvenuto qualche giorno fa a Hull presenta similarità con quello avvenuto 7 anni fa a Coventry, che rovinò la vita alla signora Bale. Questa, quando l’episodio ripugnante diventò di dominio pubblico, venne anche minacciata di morte. Alla fine cadde anche in depressione e dovette lasciare addirittura il lavoro perché non poteva più tollerare quei colleghi e clienti così rancorosi nei suoi confronti. La Bale non ha mai saputo spiegare il motivo di quel gesto. Eppure aveva spesso accarezzato quel micio. ‘La mia assistita ricorda molto poco dell’incidente’, aveva argomentato il legale della 45enne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *