Giulio Regeni Torturato al Cairo: Orecchio Reciso e Ferite

By | 5 febbraio 2016

Giulio Regeni Martoriato in Egitto e poi UccisoLo studente modello di Fiumicello (Udine), Giulio Regeni, sarebbe stato torturato al Cairo, in Egitto. Il corpo esanime è stato ritrovato nei pressi di un fiume alla periferia della capitale egiziana

loading...

 

Giulio amava il Medio Oriente e si trovava in Egitto perché stava lavorando su una tesi incentrata sull’economia egiziana. Qualcosa, però, è successo. A un certo punto il 27enne ha fatto perdere le sue tracce e subito sono scattate le indagini. Ieri il tragico ritrovamento. I genitori di Regeni sono addolorati, così come Fiumicello, la sua città.

Il povero studente italiano sarebbe stato torturato prima di essere ucciso. Qualcuno ha reciso l’orecchio del giovane, procurandogli altri ferite su tutto il corpo. Sulle braccia di Giulio sono state notate anche bruciature di sigaretta. Riportiamo lo stralcio di un articolo pubblicato dal tabloid Al Watan:

“Il corpo del giovane uomo di 28 anni, totalmente nudo nella parte inferiore, presentava tracce di torture e ferite su tutto il corpo”.

L’Esecutivo italiano ha chiesto alle autorità egiziane che sia fatta chiarezza sull’episodio perché non è ammissibile che un giovane possa perdere la vita in circostanze del genere. Chi ha ucciso Giulio? Poco prima della scomparsa, avvenuta lo scorso 25 gennaio, lo studente si stava alla festa di compleanno di un suo amico.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *