Grenoble, forte esplosione nel McDonald’s: bagni devastati

By | 27 aprile 2017

Paura in un McDonald’s di Grenoble, dove è avvenuta una forte esplosione che ha causato la distruzione dei bagni e innescato un incendio che, fortunatamente, è stato domato dai pompieri. Secondo le prime indiscrezioni, la deflagrazione non avrebbe provocato feriti. Il capo gabinetto della Prefettura, Alexander Grimaud, ha dichiarato: ‘Un’enorme colonna di fumo è salita dalla toilette del locale’. Dopo l’esplosione, sono partiti controlli a tappeto in tutti McDonald’s della regione.

Nel locale c’erano 30 persone

Un botto potente e poi fumo e fiamme. Panico in un McDonald’s nel quartiere dell’Aigle di Grenoble, in Francia. Nel locale, in quel momento, c’erano una trentina di persone. Le forze dell’ordine hanno subito disposta l’evacuazione del McDonald’s. Una fonte della Polizia transalpina ha rivelato che sarebbe scoppiato un grosso petardo. L’area è stata subito transennata per permettere agli agenti e ai pompieri di intervenire. Sul posto sono arrivati anche gli artificieri per individuare eventuali altri ordigni e garantire la sicurezza delle persone che vivono nei paraggi.

Non si esclude nessuna pista

Non si conosce ancora il motivo della forte esplosione avvenuta stamane in un McDonald’s di Grenoble. Tanti poliziotti, attualmente, si trovano nel locale per effettuare indagini. Una parte di Cours Jean Jaures è stato interdetto al traffico. La Prefettura ha dichiarato che la situazione è sotto controllo. Gli inquirenti non escludono attualmente nessuna pista, anche se quella dell’incendio doloso è quella più accreditata. Momenti di tensione nel sud della Francia. Alcuni media francesi hanno parlato di fiamme che uscivano dai bagni del McDonald’s di Grenoble. Il locale è stato immediatamente evacuato quando sono arrivati i pompieri e i poliziotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.