Curiosità

Hitler aveva sposato un ebrea

Hitler aveva sposato un ebrea secondo “Dead Famous DNA”

Hitler aveva sposato un ebrea
Un documentario britannico di successo, Dead Famous DNA, che andrà in onda la prossima settimana ha avanzato un’idea davvero sorprendente: Hitler, inavvertitamente, aveva sposato un ebrea poco prima della sua morte.
Da dove deriva questa osservazione?
Gli studiosi cui il programma affida le ricerche, sostengono che i capelli ritrovati nella spazzola per capelli di Eva Braun suggeriscono che la donna avesse origini ebraiche per parte di madre.
Questa spazzola era stata portata via dal suo appartamento,  la residenza alpina nei pressi di Berghof in Baviera, da un ufficiale dell’esercito statunitense, Paul Baer, nel 1945 e si trovava dentro un cofanetto che recava le iniziali della consorte di Hitler.
Nell’analisi dei capelli gli scienziati hanno trovato una sequenza di DNA associata agli ebrei Ashkenazi che si trasmette soltanto di madre in figlia. “The Times of Israel” inoltre afferma che furono moltissimi gli ebrei Ashkenazi convertitisi al cattolicesimo in Germania durante il secolo XIX.
Eva Braun aveva frequentato la scuola cattolica e Hitler si era ampiamente documentato, tramite i suoi servizi, sul passato della donna che aveva 23 anni meno di lui, prima di intraprendere una relazione, ma a quanto si evince dai dati storici sembra che né lei né Hitler fossero a conoscenza delle sue radici ebraiche.
Adolf Hitler temendo che il suo rapporto con la giovane donna potesse indebolire la sua solida immagine pubblica lo teneva strettamente segreto. E infatti i due si sposarono soltanto il 29 aprile 1945 all’interno del bunker segreto di Hitler, e si suicidarono davanti all’avanzata delle truppe sovietiche il giorno successivo.

Sull’autenticità della spazzola e del DNA

Il figlio di Baer aveva venduto la spazzola della Braun ad un collezionista di antiquariato che separò i capelli dalla spazzola e li vendette al collezionista John Reznikoff.
Mark Evans, presentatore del programma Dead Famous DNA ha acquistato otto ciocche di capelli da Reznikoff per il valore complessivo di 2000 dollari. I capelli sono stati inviati poi al team internazionale per uno studio dettagliato sul DNA mitocondriale.
Ma i risultati ottenuti non sono definitivi, almeno per ora, poiché per dimostrare che i capelli fossero realmente quelli di Eva Braun, Mark Evans ha tentato di ottenere un tampone DNA da una delle due discendenti ancora in vita di Eva Braun, ma entrambe, purtroppo per il presentatore, hanno rifiutato.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.