News

I figli di genitori divorziati non sono meno felici

I figli cresciuti da un genitore single non sono meno felici di quelli cresciuti in una famiglia normale. Lo rivela uno studio

figli
La felicità dei propri figli non passa dal numero dei membri della famiglia, ma dalla qualità dei rapporti. Uno studio condotto su 12000 bambini di circa 7 anni rivela che i figli cresciuti da un unico genitore sono ugualmente felici, se il rapporto con la mamma o il papà è armonioso. Al contrario, una famiglia composta da madre e padre dove però i litigi sono all’ordine del giorno, rende il bambino più triste e lo spinge a chiudersi in sé stesso per trovare un rifugio dalla realtà.

L’istituto di ricerca NatCen che ha condotto lo studio, ha suddiviso i bambini in tre gruppi: quelli che vivono in famiglie classiche, quelli che vivono con un unico genitore e quelli che vivono con un genitore naturale e un patrigno o una matrigna.
A prescindere dalla categoria d’appartenenza, il 36% dei bambini ha dichiarato di sentirsi “felice” tutto il tempo. Il restante 64% è felice solo a tratti o, in alcuni casi, mai.

Jenny Chanfreau, una delle ricercatrici, ha dichiarato che a incidere sulla felicità dei figli sono essenzialmente tre fattori:
– Il clima che si respira in casa: il bambino assorbe come una spugna le liti fra i coniugi o gli altri membri della famiglia.
– I rapporti con i fratelli (se ve ne sono).
– Le relazioni con i propri compagni di scuola e il bullismo.

“Non trascorrere il tempo con proprio figlio, sgridarlo continuamente, non giocare e non sedere con lui a tavola, sono questi i comportamenti che determinano l’infelicità dei bambini.” Ha specificato la dottoressa, che ha poi aggiunto:
“Intorno ai sette anni è molto importante per il piccolo avere un clima sereno a scuola, essere vittime di bullismo è una cosa orribile per quell’età.”

Questo studio sicuramente può incoraggiare tutti i genitori che per un motivo o per un altro si trovano a crescere un figlio da soli, ed è in controtendenza rispetto a quel luogo comune per il quale le coppie dovrebbero rimanere unite “per il bene dei figli”, sebbene l’amore sia finito da anni e la relazione sia causa di sofferenza per tutti.

Sicuramente un genitore divorziato che deve crescere un figlio è atteso ad una sfida più ardua rispetto a chi può spartirsi con l’altro coniuge gli impegni quotidiani di lavoro e famiglia, ma con la buona volontà e l’organizzazione è possibile crescere figli felici.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.