Animali

Il mistero della medusa gigante

Una medusa gigante scambiata per mostro marino: svelato un mistero rimasto insoluto per circa due anni

medusa gigante

Due anni fa fecero il giro del mondo le inquietanti immagini riprese a 1500 metri di profondità nel golfo del Messico, che mostravano una gigantesca creatura di forma ameboide girare intorno all’obiettivo di una fotocamera di sorveglianza posta nei pressi di una piattaforma petrolifera.

L’operatore della videocamera accortosi della creatura provò a seguirla. Il video pertanto, sebbene sia un po’ scuro a causa della notevole profondità, appare nitido e ha fornito ai biologi marini del materiale interessantissimo su cui lavorare. Il gigantesco blob marino si allontana per poi tornare in prossimità dell’obiettivo mostrando tutte le sue peculiarità, che indirizzarono i ricercatori verso due piste principali: a)la placenta di una balena b)una medusa gigante.
Tuttavia entrambe le soluzioni non apparivano convincenti, almeno non del tutto.

Fra i non addetti ai lavori, dopo che il filmato si diffuse sul web, cominciò a circolare la voce che il mostro marino in questione fosse un Kraken, una creatura mostruosa simile a una piovra gigante che secondo la mitologia infestava gli oceani e rappresentava nei lunghi viaggi per mare dei secoli scorsi  la principale minaccia alla vita dei marinai.

Naturalmente gli scienziati non potevano lasciare che questa risposta al video fosse quella definitiva, e così anche se a distanza di 2 anni, i biologi del Monterey Bay Aquarium Research Center hanno comunicato la loro “risposta definitiva”:
Deepstaria enigmatica, già il nome è tutto un programma.

Si tratta, in altri termini, di una medusa gigante semi sconosciuta avvistata nel corso della sua storia appena un centinaio di volte con caratteristiche uniche che avevano parzialmente sviato le ricerche.
La creatura è talmente rara che gli studiosi al fine di identificarla hanno dovuto consultare alcune vecchie note pubblicate nel 1967 dal ricercatore F.S. Russell che per primo descrisse la misteriosa medusa enigmatica.
Ciò che in questo caso ha contribuito alla sua tardiva identificazione è l’habitat della medusa gigante. La Deepstaria enigmatica infatti vive si a profondità comprese fra gli 800 e i 2000 metri, ma nei mari artici e raramente si spinge in zone più temperate.
Evidentemente l’esemplare in questione  sarà capitato nel golfo del Messico in balia delle correnti, per poi essere immortalato proprio davanti a una videocamera sottomarina.

La medusa più grande del mondo

La Deepstaria Enigmatica è ben lungi dall’essere la medusa più grande del mondo.
Nel 1870 sulle rive di Massachusetts Bay si arenò un esemplare di medusa testa di leone la cui lunghezza totale raggiungeva i 37 metri, per un diametro di quasi 2 metri e mezzo.
Insomma, i bagnanti di quelle zone che vogliono tuffarsi in acqua avranno il loro bel da fare a raccoglierle col secchiello.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.