Incendio in struttura di baby campioni: morto Bernardo Pisetta

0
morto Bernardo Pisetta
Foto: Il Dolomiti

Un terribile incendio ha distrutto il Ninho do Urubu, il centro sportivo più moderno di Rio de Janeiro. Tra le vittime c’è un 14enne di origini italiane, giovane promessa del calcio. Bernardo Pisetta era il portiere delle giovanili del Flamengo.

Bernardo Pisetta morto in un incendio

Il trisnonno di Bernardo, Antonio Giovanni Pisetta, era emigrato in Brasile quando aveva 22 anni nel 1876, partendo da Fornace. Il giovane talento calcistico probabilmente aveva preso dal trisavolo la forza di volontà e la grinta. A soli 14 anni era arrivato a ricoprire il ruolo di portiere nelle giovanili del Flamingo. Il suo sogno è stato spezzato, perché il ragazzo è morto nell’incendio scoppiato nel rifugio dei baby campioni.

Un cortocircuito ha distrutto il Ninho do Urubu (Nido dell’Avvoltoio), l’alloggio dei giocatori allestito in un container e considerato il centro sportivo più moderno. Quando i Vigili del Fuoco sono arrivati era troppo tardi, i ragazzi sono stati sorpresi nel sonno, tra cui Bernardo Pisetta, brasiliano di origini trentine.

Danilo Padilha era l’idolo di Bernardo Pisetta

La stampa sportiva brasiliana aveva accostato il nome di Bernardo Pisetta a quello di Danilo Padilha, anche lui portiere e morto in seguito ad un incidente aereo il 28 novembre 2016. Il portiere della Chapecoense era diretto in Colombia insieme alla sua squadra per la finale della Coppa America. Danilo Padilha, dopo la morte era stato eletto miglior calciatore brasiliano, si deve a lui la scalata trionfale della squadra.

Mundo Deportivo racconta che Bernardo Pisetta, nel 2016 è risultato il portiere meno battuto nel torneo di calcio dello Stato di Santa Caterina per gli under 13. I nomi dei due calciatori brasiliani saranno sempre accostati per la straordinaria carriera stroncata troppo presto da una terribile tragedia.

Leggi anche le altre Notizie di attualità e curiosità di ZZ7 anche su Google News e premi la Stellina cliccando QUI sotto per seguire le News.