Incinta del padre 8 volte: Antonia confessa 20 anni di abusi

By | 27 ottobre 2017

Argentina, resta incinta del padre 8 volteDopo tanti anni si è data forza ed ha confessato i tanti anni di abusi subiti da padre. Antonia era ragazzina quando il genitore l’aveva iniziata a stuprare. Una storia scioccante quella che viene dall’Argentina. Adesso un uomo è sotto processo per aver violentato ripetutamente la figlia ed averla messa incinta 8 volte. Domingo Bulacio, 56 anni, avrebbe iniziato a stuprare la figlia Antonia quando aveva solo 15 anni. Bulacio era finito in carcere l’anno scorso, a gennaio, quando la donna aveva portato il figlio più piccolo (5 anni) dal dottore perché gravemente malato. Il piccolo era dovuto restare nella struttura sanitaria per diverse settimane. Quando i medici avevano chiesto alla donna chi fosse il padre del bimbo, le aveva detto la verità. Il padre del bimbo era anche suo padre. Il giornale El liberal ha riportato dettagli agghiaccianti delle vicenda. Sembra che Bulacio fosse solito stuprare Antonia davanti agli altri bimbi nell’angusta casa in Argentina. La Polizia ha arrestato il 56enne dopo una quarantina di giorni di ricerche. L’uomo, vistosi con le spalle al muro, aveva cercato di rifugiarsi in casa di parenti. Gli agenti, alla fine, lo hanno beccato in una zona rurale, a circa 30 km da Loreto.

Violentata sempre, anche davanti ai figli

Domingo Bulacio ha violentato la figlia per 20 anni e l’ha messa incinta 8 volte. Potremmo mettere il punto adesso. Una vicenda da far accapponare la pelle. L’uomo è stato sottoposto al test del Dna, che è risultato positivo. Quegli otto bimbi dati alla luce dalla figlia sono suoi figli.

Il 56enne argentino è accusato di crimini sessuali. La moglie (madre della ragazza abusata per 20 anni) era scappata di casa perché veniva costantemente maltrattata. Quando se n’era andata di casa, la piccola aveva solo 11 anni. La fuga della donna aveva agevolato, in un certo senso, il piano criminoso e ignobile di Bulacio. L’uomo stuprava la figlia quando voleva, di giorno e di notte.

Clarin, uno dei più autorevoli giornali dell’Argentina, sostiene che la moglie dell’orco è morta e due dei tre figli erano andati a vivere dai parenti.

Antonia aveva rivelato a diversi tabloid di essere stata stuprata più volte dal padre anche davanti ai suoi figli. Bulacio, inoltre, la minacciava. Non solo: la ragazza sarebbe stata abusata anche da suo zio. Una storia veramente orripilante e triste.

Antonia vuole giustizia

‘Dal momento in cui mia madre se ne andò di casa, io diventai la moglie di mio padre. Iniziò a stuprarmi dall’età di 9 anni. Mi voleva colpire con un bastone di legno, inseguendomi attorno casa, ogni volta che mi vedeva parlare con un vicino. Mi minacciava così anche quando voleva violentarmi’, aveva raccontato la povera Antonia.

La donna argentina non dimenticherà mai quei terribili 20 anni in balia del padre-orco. Antonia ha dichiarato che Bulacio la minacciava di morte. ‘Se parli a qualcuno della nostra storia, ti uccido’, le diceva.

Oggi Antonia non ha una vita facile. Teme per la sua incolumità e per quella dei figli. Sembra infatti che i parenti di Bulacio l’abbiano più volte invitata a ritirare la denuncia. Antonia però non ha mai ritirato nulla. Quello che vuole, adesso, è vedere il padre in carcere. Antonia pretende giustizia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *