Ingerisce schiuma da barba: bimba uccisa dal metanolo

By | 31 ottobre 2017

Schiuma da barba killer: bimba di Matera muoreUna bimba ha ingerito un po’ di schiuma di barba del padre ed è deceduta. La piccola, 9 anni, sarebbe stata stroncata dal metanolo. Lo hanno rivelato i sanitari dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. La morte risale allo scorso 13 ottobre 2017. L’esame autoptico sul cadavere della ragazzina ha permesso di scoprire quantità importanti di metanolo nel sangue. Il metanolo è una sostanza alcolica tossica  per l’uomo, in grado di stroncare soggetti particolarmente vulnerabili, come bimbi e anziani. Il pm Maurizio Arcuri e il procuratore aggiunto Nunzia D’Elia ritengono che la bambina avrebbe ingoiato un po’ di schiuma da barba mentre giocava. Quella sostanza, però, non le avrebbe lasciato scampo. Le indagini proseguono. Gli inquirenti dovranno accertare se la bimba fosse affetta da qualche patologia congenita, anche se dall’esame post mortem non è emerso nulla di particolare. Il metanolo viene di solito usato come carburante e solvente. Non si esclude, comunque, nessuna ipotesi. La morte della ragazzina potrebbe essere stata anche la conseguenza di un’allergia.

Si indaga per omicidio colposo

Lo scorso 5 ottobre 2017, la bambina aveva accusato un malore nella sua casa, a Matera. I genitori l’avevano subito trasportata al Pronto soccorso cittadino, dove i medici avevano subito riscontrato livelli importanti di metanolo nell’organismo della minori. Si era necessario il trasferimento all’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, dove però la minorenne è deceduta.

La Procura ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo. Al momento nessuno è indagato. Vicino alla casa della bambina non ci sono stabilimenti, erbicidi o comunque fonti di metanolo, quindi l’ipotesi più accreditata è quella dell’ingestione della schiuma da barba del papà.

Perché quella ragazzina aveva in mano quella schiuma da barba? E’ probabile che la sostanza fosse stata utilizzata per produrre lo Slime, la specie di pongo gelatinoso che piace tanto ai piccoli. Tale prodotto può anche essere fabbricato in casa mediante l’utilizzo della schiuma da barba.

La triste vicenda è stata riportata anche dal Corriere della Sera. Sulle pagine del noto tabloid si legge: ‘Non ci sono al momento prove della relazione tra i valori del sangue alterati e il decesso della bambina, che ha sofferto di due attacchi di cuore senza avere avuto mai patologie specifiche, e non ci sono cause legate al gioco in sé. Si sarebbe trattato, nel caso, di un decesso quanto mai accidentale, forse un’allergia’. 

Sembra che la Procura, adesso, abbia chiesto ai carabinieri di compiere accertamenti minuziosi nella scuola frequentata dalla bimba, ma anche nella casa e in tutte le altre zone che solitamente frequentava. La piccola, aveva due fratelli.

Schiume da barba tossiche

A guardarle sembrano innocue e candide, invece sono pericolose se ingerite. Le schiume da barba commerciali contengono spesso ingredienti altamente tossici, derivati dal petrolio.

Bisogna sempre leggere l’etichetta ed optare per altri prodotti se nella lista ci sono determinati composti chimici altamente tossici. Ne riportiamo alcuni:

  • triclosano (altera il sistema tiroideo ed endocrino e favorisce il rafforzamento dei batteri)
  • parabeni (favoriscono l’insorgenza del tumore al seno e l’aumento di peso)
  • nanoparticelle di ossido di zinco (possono causare danni al sistema nervoso centrale)
  • ftalati (posso pregiudicare l’apparato riproduttore e quindi favorire la sterilità)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *