iOption dichiara bancarotta e chiude il trading

By | 12 novembre 2013

Verso le ore 12 di venerdì 8 novembre 2013, i dirigenti della iOption hanno informato i propri dipendenti che la società non sarebbe riuscita a pagare gli stipendi relativi al mese precedente, stando agli accordi in vigore, sarebbero divute essere saldate entro il 10 novembre.

Di conseguenza, il personale del broker online iOption è stato mandato a casa con la richiesta di ripresentarsi in azienda quando un avvocato gli avrebbe comunicato come procedere alla propria liquidazione illustrando le cause e le conseguenze delle azioni intraprese dalla società.

Immediatamente i loro messaggi di posta elettronica aziendali sono stati disattivati insieme a qualsiasi tipo di accesso alle piattaforme ed i sistemi utilizzati da iOption per le sue attività di trading.

Nonostante le rassicurazioni dei primi giorni, però, iOption avrebbe ormai smesso di comunicare con i prorpi dipendenti ed avrebbe allo stesso tempo provveduto a disattivare tutte le funzioni di trading dei siti iOption.com ed iOptioneu.com a causa di quella che dovrebbe a momenti essere annunciata come la bancarotta / truffa del broker.

I problemi che avrebbero convinto la dirigenza di iOption a scegliere la via della bancarotta sarebbero cominciati all’inizio del mese di ottobre, quando la società avrebbe scoperto di non essere in grado di pagare i propri fornitori di servizi.

iOption non figurava nella lista dei broker di opzioni binarie legali autorizzati in Italia dalla CONSOB e pertanto non poteva essere utilizzato legalmente dai trader italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.