iPhone a prova di bomba: integro dopo caduta da 400 metri

By | 24 luglio 2017

iPhone integro dopo caduta da 400 metriChe gli iPhone rappresentino smartphone alla moda è indubbio. E’ innegabile, però, che il loro prezzo è alto. Perché i melafonini sono così costosi? Beh, sono scritte pagine e pagine al riguardo. Non è nostro compito, ora, sciorinare i motivi per cui l’iPhone costa molto rispetto ai suoi competitors. Riportiamo, però, un fatto curioso avvenuto recentemente in Piemonte. Un signore si trovava su un ultraleggero a circa 400 metri di altezza ma, all’improvviso, il suo iPhone è caduto giù. L’uomo credeva che per il suo cellulare non ci fosse più niente da fare. Poco dopo il dispositivo Apple non solo è stato ritrovato, grazie all’app di geolocalizzazione ‘Trova il mio iPhone’, ma funzionava perfettamente. Il melafonino era integro, senza particolari scalfiture. Il proprietario ha raccontato che il suo telefonino aveva solo qualche graffio sulla cover. Il display era intatto. Insomma, l’iPhone è proprio un apparecchio a prova di bomba. Quello del signore piemontese ha resistito a una caduta da un’altezza ragguardevole.

Ultraleggero volava e iPhone cadeva

Bisogna sempre fare attenzione quando si fanno le riprese coi propri dispositivi elettronici, specialmente da punti strani e pericolosi, perché il rischio di trovarsi in una situazione simile a quella del signore piemontese è elevato. L’uomo stava riprendendo dall’alto alcuni cerchi nel grano realizzati nei campi di Solenghe da un team di ingegneri e artisti, che è stato in grado di realizzare l’opera in una sole notte. Stefano Bardelli era insieme a un amico, sull’ultraleggero, quando faceva riprese straordinarie. Proprio nel momento in cui il velivolo viaggiava a una velocità di 130 km/h e si trovava a un’altezza di 400 metri, il suo iPhone era volato via.

Stefano aveva perso ogni speranza di ritrovare il suo melafonino, o meglio di ritrovarlo intatto; invece dopo un paio d’ore lo hanno ritrovato. Il telefonino Apple era perfettamente funzionante, nonostante un po’ di sporcizia e qualche abrasione. La prossima volta il signor Stefano farà più attenzione al suo iPhone in volo.

I test sulla resistenza dell’iPhone

Sulla straordinaria resistenza dell’iPhone se ne sono dette tante e sono stati effettuati molti test. Recentemente è diventato virale un video che mostra un iPhone 7 rosso che resiste a 12 kg di polvere da sparo. Il filmato mostra un soggetto, TechRax, che dà fuoco alla polvere nera presente in un secchio. Si vede bene la grossa fiammata e il secchio di plastica che si scioglie. L’iPhone viene sbalzato ma non riporta danni. Qualche scalfitura qua e là ma è perfettamente funzionante. Lo scopo del test era quello di verificare la resistenza del telefonino Apple al fuoco e alle alte temperature. La sequenza mostra la scossa dell’iPhone un po’ annerita ma il display è intatto. Nessun danno ai pixel. Il device mobile di Cupertino funziona alla grande. Ovviamente, nessuno deve mai ripetere l’esperimento effettuato da TechRax perché è molto pericoloso.

Quando un nuovo dispositivo Apple viene lanciato sul mercato è sempre al centro di tante attenzioni e, spesso, è sottoposto a test estremi per valutarne le caratteristiche e constatare se vale effettivamente la pena spendere molti soldi per acquistarlo. Ebbene, l’iPhone ha sempre superato le prove, anche quelle incredibili di congelamento e bollitura.

loading...

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *