Julian Assange odora di ‘pannolino sporco’ per la scarsa igiene

By | 13 gennaio 2018

Julian Assange non si lava maiI visitatori sono come il pesce: dopo 3 giorni puzzano. Julian Assange, giornalista e attivista australiano si trova da oltre 5 anni nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra. Anche lui sarebbe diventato un visitatore che puzza, nel vero senso della parola. Sembra che il protagonista dello scandalo Wikileaks non si lavi mai. L’ambasciata dell’Ecuador avrebbe riferito che il soggiorno di Assange è diventato insostenibile per via dell’odore nauseabondo. Il ministro degli Esteri dell’Ecuador ha affermato che la nazione sta tentando una mediazione per risolvere il caso della permanenza di Assange nell’ambasciata.

Assange è ancora il simbolo della lotta contro l’imperialismo Usa?

Il presidente dell’Ecuador Correa aveva offerto l’asilo ad Assange durante un dibattito sull’estradizione di Assange richiesta dalla Svezia.

La richiesta di estradizione è dovuta formalmente alle accuse di stupro e violenza sessuale da parte di due donne. Sebbene non vi sia nessun procedimento penale pubblico nei confronti di Assange o WikiLeaks negli Usa, il giornalista australiano pensa che ci siano prove confezionate contro di lui e i suoi collaboratori.

loading...

Quando l’Ecuador inizialmente conferì l’asilo ad Assange, era considerato l’emblema della lotta contro l’imperialismo americano. Oggi non è più così.

Julian odora di ‘pannolino sporco’

Gran parte dei sostenitori di Assange, attualmente, sono estremisti di destra che lo ritengono un sostenitore della politica di Trump e Putin. Ecco perché, oltre alle ragioni d’igiene, l’Ecuador starebbe mutando il suo atteggiamento verso il ‘padre’ di WikiLeaks.

Una fonte ben informata ha affermato che Assange odora di ‘pannolino sporco’ e non si lava mai. Il personale dell’ambasciata dell’Ecuador avrebbe più volte reclamato per la scarsa igiene del fondatore di WikiLeaks.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *