Cronaca

Kate Middleton in disagio per lo zio che urina sui muri

Kate Middleton: imbarazzo per lo zio che urina sui muriE’ proprio vero che anche i nobili e i reali hanno i loro problemi. In fondo, siamo tutti di carne e ossa e viviamo tutti nello stesso posto, sulla stessa ‘palla’. Molte riviste di gossip e autorevoli tabloid hanno pubblicato foto che hanno messo nuovamente in disagio Kate Middleton, moglie del principe William. Gli scatti ritraggono Gary Goldsmith, zio della duchessa di Cambridge, mentre urina tranquillamente sui muri. Secondo le prime indiscrezioni, l’uomo si era ubriacato con alcuni amici, a Londra. Non è la prima volta, comunque, che la Middleton viene messa in imbarazzo dallo zio un po’ fuori le righe.

Zio di Kate Middleton ha picchiato la moglie

Gary Goldsmith ha un’indole ribelle, che spesso gli ha creato problemi. Recentemente, ad esempio, è stato obbligato dai giudici inglesi a trascorrere 12 mesi in un centro di recupero perché ha preso a pugni la moglie.

Lo zio 52enne di Kate è stato visto barcollare da molte persone per le vie di Londra. Una notte brava, colma di bagordi, per il parente della duchessa.

Prima di entrare in un McDonald’s per mangiare qualcosa, Goldsmith ha pensato di svuotare la sua vescica sui muri, incurante delle persone che lo stavano osservando.

Condannato a pagare una multa salata

Gary, fratello minore di Carole Middleton, madre di Kate, ha sferrato tempo fa un pugno in pieno volto alla moglie. Anche in tale occasione era ubriaco.

Un tassista ha rivelato che la moglie di Gary aveva accusato il marito di aver assunto anche cocaina la sera del pestaggio. Julie-Ann è la quarta moglie del licenzioso 52enne.

Dopo aver picchiato la moglie, Gary è stato condannato a pagare una multa di 5.000 sterline e iniziare un percorso di rehab presso una struttura ad hoc.

Secondo alcuni ben informati, Kate Middleton sarebbe stanca delle squallide spacconate dello zio.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.