La dieta della Quaresima: regole e ricette

By | 6 marzo 2014

La dieta della Quaresima: come si comporta un credente a tavola in questo periodo?

Sulla storia e le tradizioni della Quaresima abbiamo già discusso in questo articolo. Adesso invece parleremo della Quaresima e della dieta da rispettare se si intendono osservare i precetti cristiani.

Tanto per cominciare, capiamo quali sono gli alimenti consentiti durante il periodo di Quaresima. Un tempo le restrizioni erano ben più dure, Papa Gregorio, in una lettera a san Agostino di Canterbury scrive:”Durante la Quaresima ci asterremo dal mangiare la carne e ogni suo derivato: Latte, formaggio, uova.
Il mercoledì delle ceneri e il venerdì santo si praticava il digiuno, cioè un unico pasto durante il giorno che non doveva essere a base di carne.
L’astinenza era programmata per la restante parte dei giorni e  prevedeva l’abolizione dalla dieta di tutta la carne e i suoi derivati.

A seguito del concilio Vaticano II, queste regole sono state riviste e l’astinenza è condotta su parametri meno rigidi. Secondo la chiesa cattolica, tutti i credenti che hanno compiuto 14 anni devono astenersi dal consumo di carne di animali a sangue caldo (quindi sono esclusi i pesci, a sangue freddo), solamente i venerdì di Quaresima e il mercoledì delle ceneri.
Il digiuno invece è previsto per il mercoledì delle ceneri e il venerdì santo, per i credenti di età quaresimacompresa fra i 18 e i 60 anni. Quindi un pasto al giorno e non a base di carne. Il parroco può esonerare i fedeli da questi obblighi qualora per motivi di salute o per altre ragioni lo ritenesse opportuno. In segno di penitenza andrebbero evitate le bibite o le bevande che non costituiscono un reale bisogno per l’organismo. Sempre per lo stesso motivo, la chiesa cattolica invita a rifuggire i peccati di gola: cioccolata, patatine, formaggi grassi etc etc. Ma ovviamente il sacrificio della penitenza fa fede poi alla libertà di ogni singolo individuo.
Ricapitolando, gli alimenti consentiti durante la Quaresima, fuori da ogni ragionevole dubbio, sono:
Verdure fresche o in scatola.
Crostacei.
Pesci.
Marmellata.
Spaghetti.
Riso.
Ortaggi.
Legumi.
Olio ma solo con parsimonia.

Ricette in Quaresima

Focaccia con insalata
Questa focaccia è un’ottima alternativa quaresimale alla pizza.
Preparate un’insalata con pomodori, cetrioli, aceto, sale, pepe, radicchio, senape, indivia e rucola. Mettete la focaccia sulla griglia e ritiratela quando per voi è croccante al punto giusto. A questo punto, ricopritela con il condimento della vostra insalata precedentemente preparato.

Tofu fritto con verdure
1)In una tazza a parte amalgamare bene brodo vegetale, salsa di soia, zucchero di canna, amido di mais, e sale.
2)Riscaldate in una padella antiaderente a fuoco medio verdure miste e olio di sesamo. Aggiungete il tofu, friggete con l’olio e ritirate dopo circa 4 minuti, quando vedete che il tofu assume un colorito dorato.
3)Soffriggete ora una carota sbucciata, aglio, pepe rosso, cipolle verdi e zenzero. Dopo circa tre minuti aggiungete il brodo vegetale, il tofu, funghi e soffriggete per altri tre minuti.

Stufato del pescatore
1)In un pentolino scaldate l’olio a fuoco a fuoco medio alto insieme alla cipolla, il pepe e il sedano per circa 10 minuti.Aggiungete aglio, un cucchiaino di sale e mescolate per un minuto.
2)Ora aggiungete pomodoro, acqua, vino e portate all’ebollizione. Abbassate il fuoco, coprite la pentola col coperchio e fate cuocere per 10 minuti.
3)Aggiungete un filetto di merluzzo tagliato a tocchetti e i gamberetti. Lasciate cuocere per 4 minuti mescolando. Estraete e servite a tavola in scodelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.