Cronaca

Latina, trova i ladri in casa e gli spara: uno è morto

Latina, ladro ucciso dal figlio del padrone di casaE’ finito tragicamente, per un ladro, un furto in via Palermo 60 a Latina. Il topo d’appartamento è stato sorpreso dal figlio del padrone di casa e ucciso a bruciapelo con un colpo di pistola. I due complici sono riusciti a darsi alla fuga, nonostante la grande paura e lo shock. Il drammatico episodio è accaduto alle 17.30. Sul posto sono accorsi subito poliziotti e carabinieri. Secondo una prima ricostruzione, quando l’uomo è entrato nella casa del padre si sarebbe trovato davanti ai 3 ladri ed avrebbe fatto fuoco con la sua pistola. Le forze dell’ordine hanno scoperto il cadavere di uno dei ladri in giardino. Probabilmente è stato colpito mentre tentava la fuga. Polizia e carabinieri sono arrivati sul luogo dell’omicidio grazie alla segnalazione di alcuni vicini, che avevano raccontato di aver udito vari spari. Simona Gentile, il pm che dirige le indagini, si è già recata in via Palermo 60 per aiutare le forze dell’ordine a ricostruire la dinamica dell’episodio.

Pistola regolarmente detenuta

Un ladro è morto a Latina. Aveva cercato di trafugare oggetti e denaro in una casa in via Palermo ma gli è andata male. Era scattato l’allarme della casa e quindi il figlio del proprietario, insospettito, aveva voluto scoprire se vi fosse qualcosa di strano. Effettivamente, c’era qualcosa di diverso, c’erano i ladri in casa. Quando li ha visti, l’uomo non ha esitato a premere il grilletto della sua pistola, regolarmente detenuta.

Le rapine a Latina

A Latina, negli ultimi anni, si è registrata una recrudescenza dei furti negli appartamenti e nelle ville. La cittadina laziale, come tante altre, in Italia, è diventata preda della criminalità e dei furfanti.

Qualche giorno fa, in una villetta di Borgo Bainsizza si erano introdotti, nel cuore della notte, alcuni ladri che, senza farsi sentire dai proprietari che dormivano, si erano portati via tanti gioielli e una BMW. Quando i proprietari della villetta si erano resi conto del raid, i ladri erano già fuggiti. Secondo le forze dell’ordine, il colpo è stato messo a segno da specialisti dei furti, in quanto i delinquenti non hanno lasciato nessun segno utile alle indagini. Sarà insomma difficile risalire agli autori dell’ennesimo furto a Latina.

Sebbene le forze dell’ordine, a Latina, abbiano aumentato i controlli in centro e in periferia, il numero dei furti cresce sempre di più, di anno in anno. Segno che la maggiore sorveglianza non intimorisce i delinquenti. Carabinieri e Polizia hanno affermato che a rubare sono sempre bande composte al massimo da 3 persone, anche se molti colpi sono stati messi a segno da ladri solitari. L’anno scorso, a Latina, si erano registrati ben 13 furti in una settimana.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.