Lecce: falsi incidenti per ottenere rimborsi, medici e avvocati in manette

By | 22 dicembre 2014

Mega truffa ai danni di compagnie assicurative a Lecce. Nelle ultime ore, le forze dell’ordine hanno eseguito ben 12 ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari, su ordine della Procura della Repubblica di Lecce. Il reato contestato è associazione per delinquere finalizzata a truffare le compagnie assicurative. In sostanza venivano simulati incidenti per ottenere rimborsi dalle compagnie assicurative.

Tutti gli incidenti fittizi risalgono al periodo compreso tra il 2008 e il 2010. Ad iniziare, un anno fa, gli accertamenti in merito sono stati gli uomini del comando della Polizia stradale, coordinati dal vicequestore aggiunto Lucia Tondo. Molti soggetti vennero indagati in quanto sorpresi a guidare le loro auto con assicurazioni false.

Le misure cautelari sono state notificate anche a medici, avvocati e carrozzieri. Il valore della truffa si aggira sul milione di euro. La Unipol è stata la compagnia assicurativa truffata maggiormente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.