Tagadà assassino a Lecce: 15enne perde equilibrio e muore

By | 16 agosto 2016

Doveva essere una serata di festa quella del 14 agosto 2016 per un 15enne di Lecce, invece, è stata una tragedia. Per il ragazzino è stato fatale il Tagadà, nota e pericolosa giostra che attrae molti ragazzi.

Adolescente ha sbattuto contro corrimano Tagadà

Il 15enne stava partecipando alla festa della Madonna della Lizza, ad Alezio (Lecce). A un certo punto ha deciso di farsi un giro coi suoi amici sul Tagadà, un carosello a forma di disco. Sul contorno di tale giostra sono posizionati dei divanetti che guardano verso il centro. Le persone devono sedersi su tali divanetti e reggersi al corrimano per evitare di cadere a causa dei movimenti bruschi e repentini della giostra. Pare che il 15enne si fosse alzato e diretto al centro dell’attrazione per dimostrare agli altri ragazzi di riuscire a restare in piedi. La scelta è stata a dir poco erronea. L’adolescente è stato sbalzato contro il corrimano del Tagadà, prendendo una botta forte al petto. Immediato il trasporto all’ospedale Vito Fazzi di Lecce.

Ovviamente, la giostra è stata fermata dopo l’incidente. I medici del Vito Fazzi non hanno potuto fare altro che constatare la morte di un adolescente che voleva solo divertirsi. Le spacconate, però, possono costare care. Nonostante l’invito dei giostrai a non alzarsi quando il Tagadà era in azione, il 15enne si è messo al centro, perdendo poi l’equilibrio. Fatali le botte al capo e al petto.

Il tagadà è stato sequestrato

I carabinieri hanno sequestrato la giostra, appartenente a una ditta locale. Le indagini sono già state avviate per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Una serata drammatica a Lecce. Quel clima di festa, in un momento, è diventato dolore. Il Tagadà era stato posizionato in una zona destinata a luna park in occasione della festa della festa della Madonna della Lizza. Un altro episodio luttuoso durante  una festa. I ragazzi devono ricordarsi che le bravate sulle giostre possono costare care.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *