Londra, Gloria Trevisan identificata con impronte dentarie

By | 4 luglio 2017

Londra, identificato corpo Gloria TrevisanA Londra è stato identificato il corpo di Gloria Trevisan, la ragazza di Camposampiero (Padova), che ha perso la vita tra le fiamme propagatesi nella Grenfell Tower. I familiari della giovane hanno già ricevuto la comunicazione dell’identificazione, avvenuta tramite impronte dentarie. La news è stata diffusa dall’avvocato dei genitori di Gloria, Maria Cristina Sandrin, sottolineando che i parenti della ragazza hanno avuto contezza del riconoscimento lo scorso 23 giugno 2017, tramite un comunicato del Ministero degli Esteri. Finora i genitori di Gloria Trevisan non avevano mai diffuso la notizia perché attendevano l’identificazione di Marco, il fidanzato della ragazza.

loading...

Il corpo di Marco Gottardi non è stato ritrovato. Quello di Gloria sì. Fondamentali le impronte dentarie. L’avvocato Sandrin dice che ci vorrà ancora tempo per l’identificazione del corpo del ragazzo. Peccato. I familiari della Trevisan auspicavano un ‘ritorno congiunto’ in Italia delle salme dei ragazzi. Marco e Gloria si amavano tanto ed avevano cercato un futuro migliore nella Capitale britannica. In Italia non erano riusciti a trovare un lavoro decente, un lavoro che gli permettesse di vivere dignitosamente. Vivevano, nel Belpaese, un dramma che purtroppo vivono moltissimi giovani.

Marco Gottardi: corpo deve essere identificato

Il legale della famiglia Trevisan ha aggiunto che, nel caso dell’identificazione di Marco, non è possibile ricorrere alle impronte dentarie. Si attende, dunque, il referto dell’esame autoptico. I genitori di Gloria e Marco si stanno prodigando affinché le salme dei due ragazzi possano tornare in Italia insieme ma non sarà facile. Il corpo della Trevisan è ancora a Londra per ulteriori indagini. La giovane coppia italiana viveva da tempo in un appartamento della Grenfell Tower, al 23esimo piano. Un grosso palazzo di edilizia popolare. Proprio in tale appartamento è stato ritrovato il corpo di Gloria. Un incendio improvviso, lo scorso 14 giugno, ha stroncato molte persone. Un dramma immane. La Grenfell Tower, nota palazzina londinese, era diventata una ‘torcia’.

Marco Gottardi e Gloria Trevisan erano felici a Londra. Tale città gli stava permettendo di realizzarsi, di esprimere il loro potenziale. Dopo la laurea in Architettura, conseguita brillantemente, i due non erano riusciti ad emergere. Il mercato del lavoro desolante, pian piano, aveva urtato non poco Gloria e Marco che, alla fine, decisero di lasciare la loro cara nazione alla volta della Gran Bretagna. Sembra che ultimamente la coppia fosse molto contenta per la scelta fatta.

L’epilogo tragico di una favola moderna

Il papà di Gloria, nei giorni successivi all’incendio della Grenfell Tower, aveva ricordato che la figlia e il fidanzato erano felicissimi a Londra. Postavano spesso foto notturne, o all’alba, scattate nel loro appartamento, al penultimo piano di un ‘gigante’ di cemento. Immagini spettacolari che ritraevano tantissime case e le luci. Sembrava una favola moderna quella di Gloria e Marco, invece si è trasformata in tragedia. I due avevano ancora tanto da vivere e da dare agli altri. Un rogo ha rovinato tutto. L’incendio scoppiò al quarto piano ma, in tempi record, arrivò ai piani alti, insieme a tanto fumo. Le fiamme vennero alimentate dall’involucro termico usato nei lavori di ristrutturazione. Gloria Trevisan, così come Marco, aveva cercato di tranquillizzare i parenti, certa che quelle fiamme non sarebbero arrivate così in alto. Sbagliava. Lo hanno dimostrato i fatti. Commoventi le parole proferite dalla ragazza, durante una conversazione telefonica coi sui cari: Gloria ringraziò i suoi genitori per tutto quello che avevano fatto per lei. Poi la morte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *