Londra più pericolosa di New York: tasso di omicidi superiore

By | 4 aprile 2018

londra-omicidi-new-yorkChi l’avrebbe mai detto? La bella e spregiudicata New York è stata battuta sul campo della pericolosità dalla grigia e perbene Londra. Ebbene sì, dopo l’omicidio di un 20enne che usciva da un bar a Wandsworth, a sud di Londra, domenica scorsa, il numero degli accoltellamenti nella Capitale inglese è salito a 31 dall’inizio dell’anno. A Londra sono state uccise 15 persone: per la prima volta il tasso di omicidi della Capitale inglese ha superato quello della ‘Big Apple’.

Crudeltà british

Londra è sempre più insidiosa. Lo dicono i numeri relativi agli accoltellamenti e agli omicidi. A marzo si sono registrate 22 uccisioni, un numero probabilmente simile o superiore a quello newyorkese. La vittima di Wandsworth è stata la 12esima persona uccisa a Londra in soli 19 giorni. L’uomo è stato trovato dai poliziotti a Ellerton Road. Aveva una profonda ferita da coltello al collo. Il personale sanitario non ha potuto fare nulla per salvargli la vita. Sembra che l’uomo sia morto sul posto. Tale decesso è arrivato a pochi giorni dall’accoltellamento, sempre a Londra, di due uomini, morti a distanza di 12 ore l’uno dall’altro.

Il triste primato londinese

La vittima di Wandsworth era uscito da un bar a Garratt Lane, poi aveva camminato un po’ ma qualcuno gli ha sferrato fendenti fatali all’incrocio con Burntwood Lane. ‘Purtroppo, un’altra famiglia è stata devastata dalla tragica morte di un giovane, causata da un atto di violenza. Facciamo appello a chiunque si fosse trovato in zona a farsi avanti. Hai visto veicoli o persone che agivano sospettosamente in questa zona intorno alle 1.10 del mattino? Qualsiasi informazione in tuo possesso, non importa se piccola, potrebbe rivelarsi vitale per la nostra indagine’ ha dichiarato l’ispettore Mark Cranwell. Intanto è finito in carcere un 21enne, accusato di omicidio.

Nel momento in cui la Polizia inglese ha avviato un’indagine sull’omicidio di una ragazza di 17 anni, Londra ha raggiunto un triste record. Il tasso di omicidi nella Capitale britannica supera quello di New York City. Londra batte New York per numero di omicidi: 15 a febbraio e 22 a marzo, contro i 14 e 21 della ‘Big Apple’. I dati sono stati diffusi da Usa Today. Ambedue le metropoli hanno una popolazione di circa 9 milioni di persone.

New York: omicidi in calo

Il tasso di omicidi cresce a Londra e cala a New York. Nella Capitale inglese crescono anche i crimini legati all’uso di armi da taglio (31 morti quest’anno). Il tasso di omicidi di New York City è in costante calo ormai da circa 30 anni. Dei 54 omicidi registrati dall’inizio dell’anno a New York, 32 sono stati commessi con armi da fuoco. Nel 2017 la Polizia newyorkese ha indagato su 290 omicidi, un numero notevolmente inferiore a quello di decenni prima. Questo calo, secondo James O’Neill, commissario del dipartimento di Polizia di New York, è dovuto a svariati fattori, come un miglior utilizzo della tecnologia.

loading...

Dati della Polizia di New York dicono che nel 1990 la ‘Big Apple’ contava oltre 2mila omicidi. Un’analisi di Today Usa ha evidenziato che l’anno scorso negli 50 maggiori città americane si sono registrati 5.738 omicidi. Netto calo, dunque, rispetto alle 5.863 uccisioni del 2016. Una riduzione pari a circa il 2,3%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *