Cronaca

Lucia Annibali: Cassazione confermerà condanna per Luca Varani?

Lucia Annibali venne sfregiata con l’acido da 2 albanesi assoldati dall’ex fidanzato Luca Varani, che è stato condannato a 20 anni di reclusione. Oggi il pg della Corte di Cassazione, Paolo Canavelli, ha affermato che sono inammissibili tutti i ricorsi relativi al processo di Lucia Annibali

 

 

Il procuratore ha oggi chiesto di rigettare i ricorsi presentati dagli avvocati dei due albanesi, Altistin Precetaj e Rubin Ago Talaban, e di Luca Varani. Quest’ultimo è stato condannato a 20 anni di reclusione mentre ai due albanesi la pena è stata ridotta da 14 a 12 anni. Il pg dunque ha chiesto che vengano confermate le condanne per i 3 soggetti che hanno rovinato la vita all’avvocatessa. Durante la requisitoria, il Pg Canevelli ha detto:

“Tutto quello che è stato scritto sulla responsabilità di Varani per tentato omicidio si tiene con ogni elemento raccolto, il possesso delle chiavi, la mancanza di alibi, il movente e la manipolazione del tubo del gas a casa di Lucia Annibali”.

Roberto Brunelli, avvocato di Luca Varani, ha affermato prima di entrare nella Suprema Corte:

“Non nascondiamo la polvere sotto al tappeto. Sappiamo che quello che è successo è grave, ma Varani vuole pagare per quello che ha fatto non per quello che gli viene attribuito”.

Poche parole, invece, quelle proferite nelle ultime ore dalla Annibali:

“Mi aspetto che tutto vada per il meglio come è stato fino ad adesso. Mi auguro che la fase processuale si concluda oggi, poi penserò al mio futuro. Speriamo che sia la fine”.

La Annibali, avvocatessa di Urbino, ha vissuto momenti terribili dopo l’aggressione subita da parte del suo ex fidanzato. Lo scorso gennaio, dopo la conferma in Appello della condanna a 20 anni di reclusione per Luca Varani, ritenuto il mandante dell’aggressione con l’acido, la Annibali disse:

“Sono molto contenta, ora vado a tutta birra”.

Anche i giudici di secondo grado, dunque, hanno riconosciuto Luca Varani responsabile di tentato omicidio, stalking e lesioni gravissime. Accuse pesanti che meritano un trattamento sanzionatorio pesante. Il verdetto è stato emesso dopo 4 ore di camera di consiglio. Varani, secondo i magistrati d’Appello, avrebbe ingaggiato i due albanesi per vendicarsi di Lucia, ex fidanzata che lo aveva lasciato dopo aver appreso che aspettava un figlio dall’ex compagna. Il difensore di Varani aveva chiesto l’assoluzione dalle accuse di stalking e tentato omicidio in quanto il suo assistito voleva solo che gli albanesi danneggiassero la macchina dell’avvocatessa; invece, i due sfregiarono la donna. Rubin Ago Talaban, uno degli albanesi che ha gettato l’acido sul volto della Annibali, aveva detto in Aula:

“Sono stato coinvolto in una vicenda in cui non sono l’esecutore materiale dell’agguato. Non conoscevo Luca Varani”.

Quando i giudici d’Appello si riunirono in camera di consiglio, Lucia Annibali affermò:

“Comunque io vado avanti con me stessa, per la mia strada come sempre. Gli altri si faranno più meno anni fuori o dentro, e faranno i conti con loro stessi. Questo è un dato di fatto… Ringrazio la Procura, i carabinieri e il mio avvocato per l’attenzione che mi hanno dedicato”.

Varani e gli altri imputati non si sono mai scusati con Lucia, ma questo a lei non importa, vivrà lo stesso.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.