‘Io sono Madeline McCann’: strano post su Twitter di una studentessa

By | 27 novembre 2017

I genitori non hanno mai perso le speranze e vorrebbero tanto riabbracciarla, o comunque sapere che è viva e sta bene. Forse Madeline McCann è viva e vegeta, almeno stando a un post pubblicato nelle ultime ore su Twitter. C’è una studentessa universitaria, infatti, che sostiene di essere la ragazzina scomparsa nel 2007 in Portogallo, durante una vacanza insieme alla sua famiglia. I genitori della piccola inglese, nonostante il dolore, non si sono mai rassegnati ed ora sperano che l’autrice dei tweet sia la figlia. La studentessa Harriet Brookes, durante una sessione di chat con gli amici, ha reso noto di avere la stessa fisionomia della bambina inglese scomparsa nel 2017 in Portogallo. Harriet ha sia un neo sulla coscia, nella zona di Maddie, che una macchia marrone attorno all’iride.

Harriet somiglia molto a Madeline

‘Ragazzi, di solito non credo alle teorie cospirazioniste, ma penso di essere io Madeleine McCann… Io sono Madeleine McCann e non so più cosa fare di me stessa’, ha scritto la Brookes su Twitter.

Le parole scritte dalla studentessa universitaria hanno spaccato l’opinione degli internauti. Tanti quelli che non le credono. Eppure la somiglianza tra Harriet e Madeline è impressionante.

Il post e le foto pubblicate sul web dalla studentessa universitaria hanno subito calamitato l’attenzione dei media. Il materiale è diventato virale. Tanti retweet e commenti.

Quella ragazza è non è Madaline McCann? Gli investigatori comunque continuano ad indagare. I fondi a disposizione ci sono.

La Polizia ha ricevuto tanti fondi per trovare la piccola McCann

Sembra che la Polizia abbia ricevuto 154mila sterline per continuare le ricerche di Maddie.

Un amico di Harriet, ironico, ha postato diverse emoji piangenti. Gli scettici come lui sono numerosi. Eppure la studentessa universitaria crede di essere la McCann.

‘Quindi, riassumendo: La donna si comporta così per ricevere attenzione e sembrare idiota, annunciando che è una bambina scomparsa che dovrebbe avere 5 anni meno di lei. No, non sei Madeleine amore, spero tutto si chiarisca!’, ha scritto l’utente Sue Garland su Facebook.

Indagini iniziate nel 2011

Scotland Yard iniziò ad indagare sulla scomparsa di Madeline McCann nel maggio 2011. Gli agenti hanno analizzato finora oltre 40.000 documenti.

I potenziali avvistamenti di Madeline, in tutto il mondo, sono stati 8.685.

Per due genitori, 10 anni fa, un viaggio in Portogallo si trasformò in un incubo. Kate e Gerry McCann fecero il peggior incubo che un genitore può fare: la figlioletta Maddie svanì nel nulla.

Da quando la piccola fece perdere le sue tracce dalla camera d’albergo, a Praia da Luz, sono stati spesi quasi 12 milioni di sterline per ritrovarla. Ogni tentativo, finora, si è rivelato vano.

Presunta donna sospetta vicino al resort portoghese

Tante teorie e tante congetture, negli ultimi anni, sono state tirate in ballo. Secondo una donna inglese, Jenny Murat, poco prima della scomparsa della bimba, c’era una persona sospetta vicino al resort dove alloggiavano i familiari.

‘Ho visto la donna in piedi all’angolo della strada. Ha attirato la mia attenzione perché era vestita con abiti color prugna. Mi sembrava strana… La mattina dopo, abbiamo sentito che una bambina era scomparsa e in seguito ho raccontato alla Polizia della donna che avevo visto lì fuori’, ha dichiarato la signora Murat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *