Madre si addormenta e soffoca il figlio: ospedale denunciato

By | 13 agosto 2017

Usa, neonato messo nel letto della madre per l'allattamento: donna lo soffocaBisogna sempre fare attenzione ai piccoli che dormono nel lettone, insieme ai propri genitori. In verità, secondo molti esperti tale abitudine è pericolosa. L’attenzione non è mai troppa specialmente quando nel letto ci sono neonati. Il rischio di soffocamento è elevato. Lo sa bene una donna americana che, dopo il parto cesareo in una clinica americana, si era addormentata e, involontariamente, aveva soffocato il figlioletto Jacob. Vediamo com’è potuta accadere una tragedia del genere. La puerpera Monica, dopo aver dato alla luce il figlioletto, aveva molto sonno per via degli antidolorifici e sedativi che le erano stati somministrati. Si era così addormentata. Nel frattempo, un’infermiera aveva preso Jacob e gliel’aveva messo vicino, nel letto d’ospedale. Monica, ignara di tutto, aveva fatto qualche movimento strano, provocando l’asfissia del minore.

Jacob non respirava più

Dopo essersi svegliata, Monica si era resa conto che aveva il suo Jacob vicino, ma questo era inerte e non respirava. Subito la donna aveva chiamato un’infermiera dell’Adventist Medical Center di Portland. Non era arrivato nessuno. La neo mamma, così, era stata costretta a recarsi in corridoio, richiamando l’attenzione di qualcuno con le sue urla. Un’infermiera, alla fine, è accorsa in suo aiuto e, contestualmente, ha avvisato i medici.

loading...

Il piccolo Jacob non respirava più e il personale sanitario aveva reputato di trasferirlo nel vicino Randall Children’s Hospital. Neanche i medici di tale nosocomio era riusciti a strappare alla morte il neonato. Monica aveva ucciso senza volerlo il suo bambino. Questo era rimasto troppo tempo senza ossigeno, subendo tremende lesioni cerebrali. La neo mamma non potrà mai perdonare la clinica americana dove ha dato alla luce Jacob. Quell’infermiera non doveva assolutamente mettere il bimbo nel suo letto mentre dormiva. Un gesto azzardato e pericoloso.

Chiesto mega risarcimento alla clinica americana

La mamma americana ha voluto denunciare la clinica perché una sua infermiera si è comportata in maniera inadeguata, irresponsabile e superficiale. Monica ha chiesto un risarcimento di 8 milioni di dollari: l’evento le avrebbe cagionato anche seri danni morali. Oggi la signora americana ha una figlia femmina e Jacob, anche se è morto, resterà per sempre nel suo cuore. E’ stato il suo unico figlio maschio. Ora Monica sta conducendo una battaglia per evitare che altre persone, altre donne, vivano la sua stessa esperienza.

Quell’infermiera americana non avrebbe dovuto lasciare il piccolo vicino alla mamma sedata. Un gesto che è costato la vita al neonato. Ma è sempre giusto che i neonati dormano insieme ai genitori? Beh, non c’è una risposta univoca a tale domanda. Il pedagogista Daniele Novara, autore di vari volumi sull’educazione dei bimbi, ad esempio, ha detto: ‘La presenza del bambino nel lettone, o meglio nella camera, di mamma e papà può avere un senso nel primo anno di vita. Progressivamente, però, questa abitudine va abbandonata e dai 3 anni in poi a mio parere un bimbo dovrebbe dormire da solo’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *