Acquisti

Maglia di Maradona all’asta per 1 milione di euro

Maglia di Maradona in vendita a TokyoNon mancheranno certamente gli offerenti perché l’oggetto in vendita è qualcosa di unico. La maglia indossata da Diego Armando Maradona in occasione della partita contro l’Inghilterra, ai Mondiali del 1986 in Messico è andata all’asta. Si parte da 1 milione di euro ma indubbiamente il prezzo ‘lieviterà’ perché ci saranno tante persone che cercheranno di accaparrarsi il prezioso e unico ‘cimelio’.

Maglietta di Maradona: oggetto unico

La maglietta indossata da Maradona nella gara Inghilterra-Argentina è in vendita a Tokyo. Appassionati di calcio e di cimeli di calcio saranno certamente agguerriti e i rilanci saranno probabilmente molti durante l’asta relativa alla maglia indossato dal ‘pibe de oro’. Per Antonio Luise, proprietario di un caseificio a Castel Volturno, quella maglietta ha un valore incalcolabile perché è appartenuta al giocatore più forte del mondo; sarebbe quindi una sorta di indumento sacro di un dio diventato uomo per far vincere lo scudetto al Napoli. Parliamo del signor Luise perché, fino a qualche mese fa, era lui il proprietario della preziosa maglietta appartenuta a Maradona. Durante un party organizzato all’Hotel Vesuvio, a cui partecipò anche Diego Armando, qualcuno rubò l’indumento. Grazie alle telecamere di sorveglianza, però, vennero subito identificati i ladri, o meglio il ladro, e la maglietta venne restituita al legittimo proprietario.

In giro per il mondo ci sono molti cimeli risalenti ‘all’epoca aurea’ di Maradona al Napoli. Venerdì prossimo, a Castel Volturno, verranno mostrati molti oggetti rari appartenuti al ‘pibe de oro’. Appuntamento al Bistrot Domizia.

Maradona regalò quella maglia a Carnevale

Antonio Luise, lo scorso gennaio, visse momenti terribili dopo il furto della maglietta indossata a Maradona. Quell’indumento, indossato dal bomber argentino, glielo donò nel 1986 Andrea Carnevale, un altro giocatore del Napoli. Andrea e Diego erano grandi amici, oltre che colleghi. Subire un furto del genere era stato un duro colpo per Antonio. Il ladro, fortunatamente, venne subito acciuffato: non era un ragazzino o un malavitoso ma un avvocato di Castellammare di Stabia, ovviamente fan ‘sfegatato’ del Napoli. La t-shirt che verrà battuta all’asta a Tokyo rappresenta un cimelio più unico che raro. Con quella maglietta segnò sia il celebre gol di mano che la rete definita da molti il più bel gol della storia del calcio: il ‘pibe de oro’, dopo aver percorso 50-60 metri ed essersi smarcato gli avversari, mise la palla in rete.

E’ stato un avvocato, dunque, il ladro della maglietta che Antonio Luise ha deciso di vendere all’asta. il legale è stato denunciato. Non si sa, però, se il titolare del caseificio abbia deciso di lasciar correre o proseguire l’iter giudiziario.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.