Animali

Mammut venduto all’asta per oltre 500mila euro

Mammut ossa asta FranciaUn mucchio d’ossa può valere oltre mezzo milione di euro? Ebbene sì. I resti di un grosso mammut lanoso, vissuto sul nostro pianeta circa 10.000 anni fa, sono stati venduti all’asta alla bellezza di 645mila dollari (oltre 500mila euro).  Le ossa sono state aggiudicate in Francia. Il mammut era molto alto ed imponente. A spendere l’importante somma per acquistare l’80% dello scheletro di un mammut è stato il CEO di un’azienda francese di impermealizzazioni, che ha un logo che ritrae proprio un mammut.

Vendita presso Aguttes

Pierre-Etienne Bindschedler, amministratore delegato della società francese, è felice di essere riuscito ad acquistare le ossa del mammut: ‘Lo mostreremo nella hall della nostra azienda. Penso che abbiamo abbastanza spazio’.

Le vendita dei resti del mammut è avvenuta preso la casa d’aste Aguttes. Gli esperti ritengono che tale animale pesava oltre una tonnellata.

I resti del mammut erano stati scoperti nella Siberia nord-occidentale 10 anni fa e per molto tempo sono stati custoditi da un cacciatore.  Aguttes ha detto che lo scheletro venduto ieri all’asta apparteneva a un animale molto grande, tra l’altro era uno dei pochi ad avere tutte le autorizzazioni per l’esportazione legale dalla Russia.

Scheletri di mammut raramente venduti all’asta

La casa d’aste francese ha anche precisato che raramente gli scheletri di mammut vengono venduti all’asta. La prima vendita di uno scheletro intero di un mammut risale al 2006. Tali ossa vennero aggiudicate per 150mila euro.

Diversi mesi fa, presso Aguttes, era stato venduto per oltre un milione di euro lo scheletro di un dinosauro.

Le ossa vendute ieri in Francia appartenevano a un mammut lanoso, una specie che ha vagato nel Nord America e in Siberia per migliaia di anni. Caccia e riscaldamento globale, secondo gli studiosi, ne provocarono l’estinzione, circa 4mila anni fa.

Ossa di mammut si trovano spesso in Siberia e nelle regioni settentrionali della Russia. Solitamente i resti vengono ritrovati ben conservati per il ghiaccio e le basse temperature.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.