Cronaca

Manchester, attentato al concerto di Ariana Grande: morti e feriti

Manchester, esplosione al concerto di Ariana Grande: morti e feritiIl concerto della cantante Ariana Grande a Manchester si è trasformato in tragedia. Al termine della performance live c’è stata una potente esplosione che, secondo le ultime informazioni, avrebbe causato morti e feriti. Le vittime sarebbero 19 ma il dato è ancora provvisorio. Tanta paura nelle ultime ore alla Manchester Arena. La Polizia ha subito iniziato ad indagare sulla triste vicenda. Sembra che la deflagrazione si sia verificata nei pressi della biglietteria.

Manchester Arena: la maggiore arena indoor d’Europa

La Manchester Arena è il più grande politeama d’Europa, visto che vanta 21.000 posti. Ieri, al concerto di Ariana Grande, c’erano soprattutto teenager e ragazzi. Potente il botto al termine della performance live della cantante americana di origini italiane. Secondo la CNN si tratterebbe di terrorismo, anche perché sarebbe stato individuato il presunto kamikaze. Ovviamente non viene esclusa nessuna pista ma quella terroristica è attualmente quella più autorevole. Diversi dirigenti americani l’ordigno usato per compiere l’attentato aveva molti chiodi all’interno, per fare ancora più male e provocare danni maggiori alla gente che assisteva al concerto della Grande.

A bollare l’attentato come ‘un orrendo attacco terroristico’ è stata anche Theresa May, premier inglese, che si è detta vicina ai parenti e agli amici delle vittime della deflagrazione alla Manchester Arena. L’ipotesi kamikaze, dunque, è quella più accreditata. La Greater Manchester Police, dopo la violenta esplosione, aveva subito esortato la gente a stare lontano dalla grossa arena inglese. Inizialmente si era parlato di più esplosioni; poi è stato accertato che la deflagrazione è stata una e potentissima.

Alcune persone che hanno assistito alla tragica scena hanno rivelato di aver visto molto fumo e sentito un odore forte e aspro, un effluvio di esplosivo. Sia la May che altri politici hanno interrotto le loro campagne elettorali. Sospesi tutti gli impegni politici. Lo sconcertante episodio di sangue ha rattristato fortemente Ariana Grande, che ha scritto su Twitter: ‘Sono distrutta, dal profondo del mio cuore. Non ho parole’.

Attentato alla Manchester Arena: tutto quello che sappiamo

La Polizia inglese ha detto che la potente esplosione avvenuta nella grossa arena indoor di Manchester ha causato 19 vittime e 56 feriti. Le persone che hanno riportato lesioni sono state condotte subito in vari ospedali. Sul posto sarebbero arrivate una sessantina di ambulanze. Non è chiaro, ancora, se a causare l’esplosione sia stata una bomba. Gli agenti stanno lavorando alacremente, in queste ore, per scoprirlo. La gente che assisteva al concerto ha avuto paura quando ha sentito la potente deflagrazione e si è subito precipitata verso le uscite. La segnalazione di un’esplosione alla Manchester Arena sarebbe pervenuta alle 22.33 di ieri (ora locale). Il capo della Polizia di Manchester, Hopkins, ha affermato che si è trattato probabilmente di un attentato terroristico. Al lavoro, quindi, sia gli agenti anti terrorismo che gli uomini dell’intelligence. Nessun gruppo terroristico ha finora rivendicato l’attentato ma i sostenitori dell’Isis hanno festeggiato sui social media; alcuni utenti jihadisti, inoltre, hanno esortato a compiere attacchi simili in altre zone. Se venisse confermata la matrice terroristica, si tratterebbe del peggior attentato suicida in Gran Bretagna dal 7 luglio 2005.  La Polizia britannica ha messo a disposizione un numero di emergenza 01618569400 per consentire ai parenti delle persone che si trovavano nell’area interessata dalla deflagrazione di avere notizie sui loro cari.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.