Mangia crocchette di pollo del McDonald’s da 15 anni: Stacey rischia la morte

By | 9 dicembre 2016

Una 17enne di Londra mangia da 15 anni le pepite di pollo somministrate da McDonald’s, ma ora è costretta a cambiare dieta perché, secondo i medici, rischia la morte. I sanitari londinesi, dopo aver visitato l’adolescente, hanno accertato una forte carenza vitaminica. Se la giovane non cambia subito stile alimentare, dunque, rischia grosso.

Non ha mai mangiato frutta fresca e verdura

La teenager inglese è stata portata d’urgenza, più volte, all’ospedale dove i medici l’hanno salvata. Se continuerà a mangiare pollo del McDonald’s, o McKiller (come l’ha ribattezzato qualcuno), arriverà il momento in cui i medici non potranno più salvarla. Stacey  Irvine vive a Birmingham ed ha confessato che ama tantissimo le crocchette di pollo del McDonald’s che, ovviamente, gusta assieme a enormi quantità di patatine fritte. La ragazza è collassata anche lo scorso febbraio. La sua alimentazione è a dir poco erronea. Perché? Beh, pensate che Stacy non ha mai assaggiato frutta fresca e verdura. Il suo organismo è privo di vitamine.

I medici inglesi hanno scoperto che la dipendenza da crocchette di pollo ha causato alla giovane anemia e vene infiammate sulla lingua. La carenza vitaminica di Stacey è così forte che i medici sono stati costretti ad iniettarle le vitamine. Nonostante ciò, la ragazza ha detto che non riesce proprio a fare a meno dei fast food. Adesso Stacey si sta riprendendo grazie alle iniezioni di vitamine ma è dura per lei stare alla larga dal pollo del McDonald’s.  La 17enne ha rivelato che fu la madre a farle provare per la prima volta le pepite di pollo. Aveva solo 2 anni.

Un caso grave di dipendenza da un alimento

L’adolescente, che vive a Castle Vale, nei pressi di Birmingham, ha sottolineato che a volte varia la sua dieta mangiando una fetta di pane tostato a colazione o un pacchetto di patatine. Eppure, dopo il ricovero, ha ammesso che il suo stile alimentare sta avendo un impatto negativo sulla sua salute. ‘Sto iniziando a realizzare che questo stile alimentare è davvero un danno per me. I miei pasti principali sono sempre a base di bocconcini di pollo’.

La nutrizionista Carina Norris ha affermato che finora non ha mai incontrato un caso così grave di dipendenza da un determinato alimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.