Cronaca

Mangia pezzo di pane e trova chiodo: shock in una scuola di Genova

Sfiorata la tragedia in una scuola elementare di Genova. Una bimba stava masticando un pezzo di pane e, a un certo punto, si è accorta di avere un oggetto metallico in bocca. Era un chiodo di 2 centimetri. Come ha fatto quel chiodo a finire in uno dei panini serviti ai bambini della scuola elementare Daneo di Genova? L’episodio è accaduto nelle ultime ore. Una bimba che frequenta la quinta elementare stava mangiando, all’ora di pranzo, insieme ai suoi compagni ma all’improvviso ha sentito qualcosa di strano in bocca ma non l’ha ingoiato. Se solo avesse ingoiato quel chiodo chissà come sarebbe stato l’epilogo di questa storia! I cibi somministrati a piccoli della scuola Daneo di Genova sono preparati da una ditta esterna. Questa storia è semplicemente allarmante. Diversi genitori della commissione mensa, tra cui alcuni a scuola in occasione delle somministrazione dei pasti, hanno già segnalato il caso ai Nas, che hanno preso il chiodo per esaminarlo. Si dovrà scoprire come abbia fatto tale oggetto a finire nel panino.

Lo stupore dell’assessore all’Istruzione

Una bimba mangia a mensa e trova un chiodo nel panino. La piccola genovese si è mostrata prudente, non ingoiando quello strambo oggetto che si era ritrovata in bocca. Una cautela, quella mostrata dalla minorenne, sicuramente maggiore di quella della persona che aveva preparato il panino che stava mangiando. E’ inammissibile che un oggetto così pericoloso possa finire in un alimento.

La dirigente scolastica Michela Casareto della scuola elementare nel centro di Genova ha chiesto ai genitori di monitorare i piccoli, rivelando quello che era capitato alla bimba che si era ritrovato un chiodo in bocca mentre mangiava a mensa.

Un fatto agghiacciante su cui si deve indagare rigorosamente. Un episodio che ha pietrificato anche Francesca Fassio, assessore comunale all’Istruzione. ‘Quanto si è verificato stamani alla scuola primaria Daneo di Genova, con il ritrovamento di un chiodo all’interno del pane somministrato con il pasto ai bambini che frequentano la mensa, è un fatto gravissimo. Il Comune di Genova si considera parte lesa e intende, qualora saranno riscontrate responsabilità specifiche, di tutelare gli interessi dell’amministrazione. La salute dei bambini è prioritaria e i nostri uffici di ristorazione scolastica intensificheranno controlli e accertamenti affinché non si verifichino più altri episodi di questo tipo’, recita un comunicato della Fassio.

Basteranno i controlli ad evitare episodi spiacevoli come quello avvenuto nelle ultime ore in una scuola di Genova?

Le mense italiane si svuotano, bisogna migliorare la qualità

E poi molti si domandano perché le mense scolastiche italiane si svuotano. Episodi come quello avvenuto stamane a Genova rappresentano delle chiare e lampanti risposte.

‘Il servizio mensa è essenziale, un momento centrale per la didattica’, aveva detto tempo fa la ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli, ricordando gli effetti negativi del ‘fai da te’ a scuola. Sarà, ma in Italia sempre più bimbi rinunciano al refettorio scolastico. La Fedeli dovrebbe domandarsi perché gran parte delle famiglie italiane rinunciano al servizio mensa nelle scuole elementari. Forse si dovrebbe migliorare la qualità dei pasti serviti e ridurre i costi, o no?

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.