Mango, 2 anni fa moriva un grande della musica italiana

By | 7 dicembre 2016

2 anni fa moriva uno dei cantautori italiani più talentuosi, ovvero Mango. L’artista, in queste ore, è ricordato sui social dagli amici, dai colleghi, dai fan e da tutti quelli che lo hanno amato. Oggi Pino avrebbe 62 anni e, certamente, ci rallegrerebbe le giornate con la sua voce e i suoi straordinari brani. Invece un infarto lo ha stroncato, gettando nello sconforto chi lo ha sempre amato.

La morte a Policoro sulle note di ‘Oro’

Mango, artista originario di Lagonegro (Potenza), ha scritto e intonato ballate straordinarie durante la sua straordinaria carriera, come ‘Mediterraneo’, ‘Oro, ‘Come Monna Lisa’ e ‘Lei verrà’. Ne avrebbe potuto scrivere ed intonare altre se fosse rimasto in vita. Mango è morto durante un concerto a Policoro (Matera), mentre cantava ‘Oro’, uno dei suoi ‘cavalli di battaglia’. Era seduto davanti al pianoforte e, all’improvviso, è stato colto da un infarto. E’ stato subito soccorso ma ogni tentativo di rianimazione è risultato vano. A un certo punto il cantante ha chiesto aiuto al suo entourage. Si sentiva male e non riusciva più a cantare.

Le persone accorse a Policoro per assistere alla performance live del cantautore potentino rimasero allibite. Molti, giustamente, pensarono subito all’infarto. ‘Scusate, ma non mi sento bene’, disse Mango prima di essere portato nel backstage. Arrivò senza vita all’ospedale. Quel 7 dicembre 2014 fu un giorno veramente funesto. A diffondere la terribile notizia fu lo staff dell’artista su Facebook.

Mango e Mogol: una collaborazione vincente

Mango, classe 1954, iniziò a farsi conoscere e apprezzare negli anni ’70. Patty Pravo prima, Mia Martina poi, furono così calamitate dalla sua voce e dal suo talento che decisero di inserire alcune sue ballate nei loro dischi. A consacrare Mango nell’alveo dei grandi della musica italiana fu il Festival di Sanremo: nel 1985 vinse il premio della critica con ‘Il viaggio’. Nel corso della sua formidabile carriera, Pino sfornò brani straordinari e carichi di emozioni come ‘Giulietta’, ‘Australia’, ‘Mediterraneo’, ‘Lei verrà’ e ‘Bella d’estate’.

Mogol, il più famoso paroliere italiano, aveva collaborato più volte con Mango. I due avevano stretto una grande amicizia. Dopo la morte del cantante lucano, Mogol affermò: ‘Per me è un giorno molto triste: un perso un amico e noi tutti abbiamo perso un grande artista’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.