Cronaca

Marco Boni scomparso nel nulla: il liceale brillante e assennato

Marco-Boni-scomparso-licealeChe fine ha fatto il 16enne Marco? Il ragazzino ha fatto perdere le sue tracce da diversi giorni ed ora i suoi amici, parenti e compagni di scuola sono preoccupati. Le ricerche del minore vanno avanti a ritmo serrato. Marco frequenta il liceo classico Maffei di Riva del Garda ma vive a Tione (Trento). Ansia estrema nell’Alto Garda: di Marco Boni non si sa più nulla. Nessuna notizia dallo scorso 16 febbraio 2018. Nel pomeriggio, dopo essere uscito dalla scuola, Marco aveva telefonato alla madre, dicendole che si sarebbe recato in palestra. Ecco, dopo quella telefonata nessuno ha avuto più notizie di Marco.

Elicottero sorvola la zona dove Marco è scomparso

Le forze dell’ordine, i vigili del fuoco e il personale del Soccorso alpino stanno perlustrando un’ampia zona che parte dalla provincia di Brescia a Torbole e Tenno. Esplorati minuziosamente anche boschi e viottoli. I soccorritori hanno sorvolato l’area con un elicottero.

Perché un ragazzo normalissimo (fin troppo normale, potremmo dire), a un certo punto scompare? Un interrogativo che non può non sorgere in questi casi. Marco ha 16 anni ma indossa abiti un po’ vintage (gilet e camicia) e porta occhiali simili a quelli di Harry Potter. Il giovane Boni frequenta il liceo classico di Riva del Garda con profitto. E’ un alunno modello, a detta degli insegnanti e dei compagni di classe. Marco appartiene a una famiglia agiata, conosciuta e benvoluta: il padre è il titolare di una farmacia a Tione. Perché? Perché Marco è svanito nel nulla?

La denuncia dei genitori

‘Mamma, andrò in palestra o a farmi una passeggiata sui sentieri di Riva del Garda’. Queste le ultime parole dette da Marco Boni alla madre; poi il silenzio. Sono passate tante ore e di Marco nemmeno l’ombra. Cosa gli è accaduto? Il padre e la madre, in ansia, avevano atteso la sera; poi avevano denunciato la scomparsa del 16enne. Da quel momento inizia la caccia allo studente, reale e virtuale. Sono più di 3 giorni, ormai, che le squadre dei soccorritori perlustrano colline, sentieri, boschi e zone dove sono presenti vestigia (sembra che a Marco piaccia ricercare i monumenti).

L’appello su Facebook

Oltre alle ricerche fisiche ci sono quelle virtuali. Il popolo del web si è mobilitato da tempo. Su Facebook è stato pubblicato il seguente messaggio: ‘Marco Boni è scomparso oggi da Riva del Garda se qualcuno l’ha visto chiami la polizia o scriva qui! Urgente, massima diffusione’. Il post è stato condiviso oltre 10mila volte, non solo dai genitori, dai familiari, dagli amici e dai compagni di scuola di Marco, ma anche da tante persone che, fino a pochi giorni fa, non sapevano neanche che il liceale di Tione esistesse.

Marco vive a Tione ma va a scuola a Riva del Garda perché nella sua città non c’è neanche un liceo classico. Il papà, Guido Boni, lavora a Tione; la madre, Silvia Caramatti, è referente del settore farmaceutico di Rovereto. Marco non è solo un ragazzo ‘brillante’ a scuola ma anche molto sportivo: ama il tennis, il sub, l’escursionismo e le lunghe passeggiate per i luoghi solitari di Riva del Garda, dove spesso si possono incontrare resti di costruzioni antiche e vestigia che hanno un grosso valore storico e artistico. Silvia Caramatti ha riferito agli investigatori che Marco è appassionato di libri che trattano la guerra del 1914-18.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.