‘Marocchino di m…a’: consigliere leghista offende autista del 118

By | 30 dicembre 2017

Lega Borzoni ambulanza marocchino padreIl padre si era sentito male ed era arrivata l’ambulanza presso la sua abitazione. Quando il consigliere comunale leghista Giampiero Borzoni ha visto che alla guida dell’ambulanza c’era un marocchino non si è saputo contenere. Il segretario della Lega Nord a Vercelli si sarebbe rivolto all’operatore sanitario con parole del tipo ‘marocchino di m…a’. Lo straniero avrebbe ricevuto altre gravi offese. La Procura di Vercelli adesso sta indagando sul caso, visto che l’autista marocchino ha deciso di querelare per ingiurie il leghista Borzoni.

 Marocchino lavora nella Croce Rossa da 6 anni

‘Marocchino di m…a lascia stare la barella’, avrebbe detto Borzoni all’autista marocchino, in forza alla Croce Rossa da 6 anni. Il leghista non voleva che il padre fosse toccato da quel nordafricano.

L’operatore sanitario straniero ha accolto la richiesta del consigliere comunale, lasciando che ad entrare nella casa del padre fosse il collega. Il marocchino ha voluto evitare un peggioramento della situazione.

Il nordafricano ha affermato che Borzoni lo avrebbe offeso ripetutamente e, una volta arrivato all’ospedale, lo avrebbe minacciato di farlo licenziare.

Borzoni querelato

Ingiurie e offese che hanno fatto male all’autista dell’ambulanza, ormai residente in Italia da molti anni. Il marocchino non ha voluto che il caso finisse nel dimenticatoio, come spesso è accaduto, ed ha querelato Borzoni.

Il consigliere comunale adesso chiede scusa: ‘Ho perso le staffe nella concitazione del momento. Nessun intento razzista’.

Il Pd reclama una presa di distanze della Lega dalle parole vergognose di Borzoni, che ‘antepone le assurde convinzioni razziste alla necessità di prestare soccorso veloce ed efficace a un familiare’.

Lega Nord razzista e xenofoba? Beh, episodi simili non devono portare a generalizzare. Comunque sono numerose le persone e i politici che ritengono la Lega un partito razzista.

A novembre, il segretario della Camera del Lavoro, Massimo Bonini, aveva detto che la Cgil discute con tutti eccetto le forze nazionaliste come la Lega Nord.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.