Medico sbaglia e ferisce neonata durante parto cesareo

By | 22 luglio 2017

Medico di Inverness ferisce neonata durante parto cesareoUn parto cesareo poteva costare molto caro a una bimba di Inverness, in Scozia. Il medico ha sbagliato e l’ha ferita all’occhio col bisturi. Ovviamente i familiari della neonata hanno sporto denuncia. Secondo le prime indiscrezioni, la madre della piccola Karmen era entrata in sala parto in fase di travaglio. Successivamente alla nascita, la piccola era stata sottoposta a un intervento di chirurgia plastica all’occhio. Il medico, a quanto pare, non aveva ben valutato la posizione della piccola nel ventre della mamma, praticando una profonda incisione. Il bisturi, purtroppo, aveva ferito la minore e subito l’equipe di medici l’aveva operata per evitare che lo sfregio le restasse per tutta la vita. Insomma, i sanitari avevano cercato immediatamente di rimediare al grave errore. Uno sbaglio decisamente inammissibile. E’ passato un anno dal quel terribile episodio ma i genitori della piccola Karmen sono indignati per l’atteggiamento del medico e dell’ospedale, che non hanno mai spiegato bene cosa era accaduto in sala parto.

L’indignazione della mamma di Karmen

‘Non ci hanno mai detto nulla, dopo l’incidente hanno parlato solo attraverso legali e comunicati stampa’, ha affermato la madre di Karmen, Emma, ai microfoni di Metro. Il nosocomio, invece, dice di essere a disposizione dei parenti della neonata e di aver iniziato a compiere indagini interne. Adesso la piccola sta bene ma ha rischiato grosso. Quella leggerezza le sarebbe potuta costare cara. E’ per questo che mamma e papà non demordono e portano avanti la battaglia legale. Episodi del genere non devono accadere più. Karmen avrebbe potuto perdere un occhio o, peggio ancora, morire a causa dell’errore del medico. In sala operatoria non sono ammessi sbagli perché in ballo c’è la vita dei pazienti, grandi e piccoli.

C’è bisogno assolutamente di fare chiarezza su quanto accaduto nella sala parto dell’ospedale Raigmore di Inverness. Emma Edwards ha riferito che il medico le aveva detto che l’incidente era stato dovuto al fatto che lei non aveva avvertito l’ospedale della ‘rottura delle acque’. Fatto sta che oggi la neonata ha una cicatrice di mezzo pollice tra l’occhio e l’orecchio. NHS highland ha terminato da poco un’indagine interna. Il risultato forse verrà comunicato a breve. Emma, il marito e tutti i familiari della piccola Karmen vogliono sapere al più presto il motivo per cui quel medico ha sbagliato. Quel gesto poteva seriamente uccidere la bimba. ‘Non è stato fatto niente e nessuno si è messo in contatto con noi’, ha dichiarato Robert Edwards, il nonno della neonata.

Cicatrice ben visibile anche oggi

Emma Edwards non dimenticherà mai il calvario antecedente e successivo alla nascita della figlioletta Karmen. La piccola, dopo la nascita, aveva una grossa ferita vicino all’occhio, una lesione che è ben visibile ancora oggi. Il caso ha suscitato scalpore e molte donne incinte, impaurite, si sono recate in ospedali molto lontani pur di non far nascere i loro figli presso il nosocomio Raigmore.

Il 62enne Robert Edwards, che vive a Caithness, ha dichiarato che tutti i suoi parenti, ovviamente lui compreso, sono rimasti ‘completamente disgustati’ dall’assenza di comunicazioni dell’ospedale e del medico che ha commesso l’errore. ‘Non è stato fatto niente e nessuno si è mai messo in contatto con noi’, ha aggiunto Robert. Un portavoce di NHS Highland ha affermato di aver tentato di mettersi in contatto con Emma per darle spiegazioni ma il tentativo è stato vano. Chi avrà ragione? Emma aveva 21 anni al momento del parto. Aveva optato per un parto cesareo perché Karmen  era una bimba grande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.