Cronaca

Meningite a Rapallo: morto imprenditore Luigi Berretti

Rapallo, imprenditore morto per meningiteLa meningite ha mietuto un’altra vittima in Liguria, precisamente a Rapallo. Luigi Berretti, imprenditore 68enne, è deceduto all’ospedale di Lavagna dove, lo scorso 24 aprile 2018, era arrivato in condizioni gravissime. I medici, dopo aver accertato le sue precarie di salute, lo avevano trasferito nel reparto di Rianimazione, sottoponendolo a una terapia ad hoc che, però, si è rivelata inutile. Seguiti immediatamente i protocolli sanitari in caso di meningite, quindi è stata effettuata la profilassi sia sui familiari dell’imprenditore e tutti coloro che hanno avuto contatti con lui che sugli operatori sanitari.

Luigi Berretti lottava contro una malattia da anni

L’imprenditore Luigi Berretti è stato stroncato dalla meningite. Occorre precisare che il 68enne di Rapallo, proprietario di una nota impresa edile, lottava da tempo contro una malattia che lo aveva debilitato. Alla fine ha dovuto arrendersi alla sepsi meningococcica.

Le difese immunitarie del signor Berretti, praticamente nulle, non era riuscite ad affrontare la meningite. L’imprenditore, padre e nonno amato e benvoluto dai familiari, dagli amici e dalla comunità rapallese lascia adesso un grande vuoto. I medici liguri hanno fatto il possibile però per salvarlo.

Febbre alta e tipici sintomi della meningite

Luigi Berretti, tra lunedì e martedì scorso, era stato colpito da una febbre alta. I figli e la moglie avevano subito chiamato il 118. Gli operatori sanitari, arrivati come un fulmine nella casa dell’imprenditore, hanno trasportato il malato al Pronto soccorso dell’ospedale di Lavagna. I parenti di Berretti pensavano che quella febbre fosse conseguenza della grave malattia che, da un paio d’anni, tormentava il loro caro. Non è stato così. L’imprenditore è stato ucciso dall’infezione da meningococco.

I medici avevano ritenuto l’imprenditore non trasportabile all’ospedale di Genova e, dopo averlo stabilizzato, lo avevano messo in isolamento, nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Lavagna.

Il cordoglio del sindaco di Rapallo e dell’amministrazione comunale

Il 25 aprile 2018 è stata una giornata dura per Berretti. Ha lottato contro i demoni della meningite ma ha perso. La morte è arrivata nelle prime ore di ieri, 26 aprile 2018. L’imprenditore di Rapallo aveva un cuore grande, era buono e generoso, ma non è riuscito a vincere la battaglia contro la setticemia meningococcica.

Addolorato per la morte dell’imprenditore Luigi Berretti anche il sindaco di Rapallo, Carlo Bagnasco, che ha detto: ‘Perdiamo una persona speciale. Di poche parole e di grande concretezza. Lavoratore, padre di una famiglia molto unita. Sono sconvolto io, lo è la città’.

Hanno espresso il loro cordoglio per il decesso dell’impresario rapallese anche i consiglieri Vittorio Pellerano, Filippo Lasinio e Giuseppe Candido e tutta l’amministrazione comunale.

Liguria: 80% dei residenti vaccinati contro il meningococco C

Ennesimo caso di meningite killer in Liguria. A fine marzo un 18enne era stato trasportato all’ospedale San Martino di Genova e trasferito subito nel reparto di Rianimazione per una sepsi meningococcica. La Regione Liguria aveva riferito che il ragazzo aveva febbre alta e tipici sintomi della meningite, come problemi respiratori e piccole lesioni cutanee.

I medici del San Martino, dopo esami di laboratorio, avevano diagnosticato la sepsi da meningococco, sottoponendo immediatamente il 18enne alla terapia antibiotica. Scattata anche la profilassi per gli operatori sanitari, i parenti e tutti coloro che avevano avuto contatti con il ragazzo.

In base a recenti dati, l’80% della Liguria è vaccinato contro il meningococco C. L’assessore Viale, tempo fa, ha ricordato che nella regione è stata prevista la gratuità dell’immunizzazione contro il meningococco C e il meningococco B (solo per i bimbi nati dal 2017 in poi).

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.