Meningite C: bimbo di 4 anni grave al Meyer

By | 17 dicembre 2016

Presunto caso di meningite C in Toscana. Un bambino di 4 anni è stato ricoverato d’urgenza all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze con sintomi tipici della meningite di tipo C. Secondo le ultime informazioni, il piccolo è in gravissime condizioni.

Profilassi contro la meningite per chi è stato a contatto col piccolo

La meningite C ha colpito ancora una volta in Toscana. Il bimbo ricoverato al Meyer è residente a Cascina e frequenta la scuola materna il ‘Panda’. Il laboratorio di immunologia della AOU Meyer di Firenze ha accertato che il piccolo è stato bersagliato da sepsi da meningococco di tipo C. I medici del Meyer stanno adesso valutando la condizione vaccinale del bimbo, quindi se precedentemente è stato sottoposto alla vaccinazione contro la meningite di tipo C. Inizialmente il minorenne era stato condotto all’ospedale Cisanello di Pisa; poi le sue condizioni di salute si sono aggravate ed è stato trasportato, mediante elisoccorso, al Meyer. L’Asl Toscana Nord Ovest ha già iniziato a contattare tutte le persone che hanno avuto contatti col piccolo, invitandole a sottoporsi alla profilassi.

Devono sottoporsi alla profilassi contro la meningite di tipo C anche i genitori che, nelle ultime ore, si trovavano nella sala d’attesa della pediatra Maria Frijia. Tutti coloro che vogliono ottenere informazioni sulla vicenda possono chiamare il numero verde 800177744.

Bimbo vaccinato contro la meningite nel 2013

Secondo le ultime informazioni, il bimbo era stato vaccinato nel 2013. Un nota del Meyer conferma la gravità della situazione. Il personale sanitario si è riservato la prognosi. Una nota della Asl, invece, recita: ‘Dalla documentazione risulta che il bimbo era stato vaccinato nel 2013’. Ennesimo caso di meningite C in Toscana. Un caso che testimonia la fondatezza delle parole dette recentemente da Francesco Menichetti, direttore del dipartimento di Malattie Infettive dell’azienda ospedaliera universitaria di Pisa. Il professore aveva sottolineato che in Toscana la meningite si manifesta ‘con una forma particolarmente aggressiva’.

Senza giri di parole, Menichetti ha esclamato che la meningite che colpisce in Toscana è la più violenta e, nonostante ciò, non si riesce a far vaccinare la gente, nemmeno i ragazzi. La maggior parte dei ‘casi toscani’ è rappresentata da sepsi da meningococco, ovvero quella che ha colpito anche Bebe Vio. Questa si è salvata ma vive senza arti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.