Meningite a Cerveteri, 68enne accusa malore in un bar

By | 1 febbraio 2018

Meningite-Cerveteri-RomaCerveteri, ridente cittadina in provincia di Roma, nota anche per la sua necropoli etrusca, è balzata nelle ultime ore agli onori delle cronache per un caso di meningite. Una 68enne, ieri, si è sentita male in un bar. La donna ha accusato i tipici sintomi della patologia ed è stata rapidamente trasportata al Policlinico Gemelli di Roma. Bisogna precisare che l’anziana era già affetta da altre patologie. I familiari della signora e le persone che hanno avuto contatti con lei, negli ultimi giorni, sono stati già sottoposti alla profilassi.

Non bisogna preoccuparsi

loading...

La paziente cerite è attualmente ricoverata al ‘Gemelli’ di Roma. I medici stanno cercando di scoprire la tipologia dell’infezione.

Chi vive a Cerveteri e nelle località vicine, come Ladispoli, Bracciano, Santa Marinella e Civitavecchia, deve allarmarsi? La Asl Roma 4 ha dichiarato, mediante un comunicato, che gli allarmismi sono ingiustificati poiché la forma della meningite che ha sferzato la 68enne ceretana sarebbe non contagiosa: ‘Pertanto non sussiste alcun pericolo di contagio per gli eventuali contatti’.

Meningite uccide 50enne ligure

La sessantenne di Cerveteri, i parenti, gli amici e i conoscenti non dovrebbero quindi preoccuparsi. Stavolta la meningite non ha fatto danni. Non c’è stato lieto epilogo, invece, in Liguria, dove nelle ultime ore è deceduto il cinquantenne Riccardo Condurso. L’uomo era stato ricoverato all’ospedale San Martino di Genova in condizioni precarie. I medici non sono riusciti a strapparlo alla morte e, dopo il decesso, hanno scoperto che era stato colpito dal batterio della meningite.

Il personale sanitario del San Martino ha subito sottoposto alla profilassi preventiva tutti i parenti del 50enne che viveva in via Bertuccioni, a Marassi. In particolare, gli antibiotici sono stati somministrati alla madre e al fratello della vittima, oltre agli operatori sanitari che hanno trasportato il paziente all’ospedale. Il personale della Asl 3 di Genova avrebbe immunizzato 9 persone.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *