Cronaca

Messico, terremoto potente al largo della costa: rischi tsunami

Terremoto in Messico: Paura e Danni, Pericolo TsunamiPaura in Messico per un potente terremoto al largo della costa. Le autorità hanno lanciato l’allerta tsunami e molti abitanti sono stati evacuati. Il sisma è stato avvertito particolarmente in una zona distante circa 200 km da Tuxtla Gutierrez. La terra ha iniziato a tremare di notte, poco dopo mezzanotte. Gli esperti non escludono un forte tsunami, nelle prossime ore, contro le coste del Messico, del Guatemala, del Nicaragua, dell’Ecuador, di Costa Rica, dell’Honduras e di Panama. Con un sisma così potente è altamente probabile l’avvento di un’onda anomala. I geologi e sismologi del Pacific tsunami warning center hanno detto: ‘Sulla base dei parametri preliminari del terremoto, sono possibili onde di tsunami pericolose’. A rischio città messicane come Acapulco e Puerto Madero. Secondo l’USGS, il terremoto di magnitudo 8 si è fatto sentire particolarmente a circa 123 km da Pijijapan, a una profondità di 33 km.

Città del Messico: gente per strada

I palazzi hanno iniziato a tremare a Città del Messico e la gente si è riversata nelle strade. Scene apocalittiche in Messico. Intanto sul web e sui social sono state postate le prime foto che ritraggono i danni provocati dal sisma. ‘Ho sentito il terremoto nel nostro quartiere, vicino al centro. Il nostro edificio ha iniziato ad oscillare circa 20 minuti fa. La gente si è subito riversata nelle strade.’, ha riferito Joel Petterson, un dipendente del New York Times in vacanza a Città del Messico.

La terra ha tremato nuovamente in Messico. Il sisma, potente, ha provocato numerose lesioni. Si parla di caduta di camini, danni alle pareti, ai monumenti e ribaltamento di mobili pesanti. I messicani, in preda al panico, non hanno potuto fare altro che mettersi in mezzo alle strade.

Messico: atteso anche uragano Katia

Un primo allarme è stato lanciato qualche secondo prima dell’avvertimento della potente scossa, che ha sorpreso la nazione. In Messico, infatti, si aspettava l’arrivo dell’uragano, non certo del sisma. Il National Hurricane Center ha infatti affermato che nei prossimi giorni l’uragano Katia lambirà la costa orientale della nazione, poiché si è rafforzato nelle ultime ore. Adesso il tifone si trova a 185 km sud-est di Tampico, in Messico, e sta acquistando energia. I messicani devono dunque aspettarsi giorni poco tranquilli.

A Città del Messico molti palazzi, specialmente quelli più alti, hanno iniziato a dondolare. Le luci si sono improvvisamente spente in molte zone della città. Luis Carlos Briceno, architetto 31enne, ha detto: ‘Non sono mai stato in un luogo dove la terra ha tremato così tanto. All’inizio ho riso, poi, quando ho notato le luci andare via, non ho saputo che fare. Per poco non sono caduto’.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.