Michele Bravi vorrebbe amare un uomo o una donna

By | 7 giugno 2017

Michele Bravi parla del coming outUomo o donna non importa. A Michele Bravi va bene tutto, purché l’eventuale partner sia una persona vera, che lo faccia emozionare veramente. L’artista ventenne, reduce dal Festival di Sanremo, dove ha presentato ‘Il diario degli errori’, apprezzato sia dalla critica che dal pubblico, ha rivelato, nel corso di una lunga intervista al Corriere della Sera, che vorrebbe tanto innamorarsi di un uomo o una donna.

ll coming out prima di Sanremo 2017

Prima della sua partecipazione a Sanremo 2017, Michele Bravi aveva confessato di essere omosessuale durante un’intervista a Vanity Fair. Il coming out non venne apprezzato da molti, ritenendolo un mero strumento per fare il colpaccio al Festival. Non è così, e Michele lo ha ribadito nelle ultime ore. L’artista ha offerto la sua versione. Prima del Festival lo avrebbero intervistato, chiedendogli chi fosse la donna per cui soffriva. Lui aveva replicato subito dicendo che non era una donna ma un uomo. Ci sarebbe stato, dunque, un coming out indotto. Michele non vuole assolutamente sembrare quello che non è: il suo desiderio è vivere liberamente ed amare liberamente, uomini e donne.

‘Il diario degli errori’

loading...

Il giovane cantante de ‘Il diario degli errori’ ha sofferto molto per la fine della sua prima storia importante. Un ragazzo lo ha fatto stare molto male. Adesso Michele ha voglia di ricominciare, di innamorarsi nuovamente. Il sogno di Bravi è vivere felicemente insieme a una persona che gli voglia bene: ‘Mi auguro solo di innamorarmi, di chi non conta. Male che vada, il prossimo disco lo dedicherò al mio cane’. Durante l’intervista al Corriere della Sera, il vincitore di X Factor ha asserito che, per il momento, non vuole avere figli perché si sente ancora troppo giovane per ricoprire il ruolo di padre: ‘Ho un’ansia terribile che possa succedermi, rovinerei la vita di qualcun altro, ho 20 anni, mi prenderebbe male solo l’idea. Finirei in analisi subito, e il bambino in qualche centro’.

All’ultima edizione del Festival di Sanremo, Michele Bravi ha dimostrato di essere un bravo artista e di avere enormi potenzialità. Del suo brano, ‘Il diario degli errori’, aveva detto: ‘E’ la canzone più bella che io abbia mai cantato’. Il pezzo, lo ricordiamo, è stato scritto per il talentuoso ventenne da tre grandi artisti, ovvero Giuseppe Anastasi, Federica Abbate e Cheope. Già lo scorso marzo, il brano aveva superato le 50.000 copie vendute. Risultato importante per il cantante tifernate, il primo umbro a raggiungere un risultato del genere. Bene anche il disco ‘Anime di carta’, che ha occupato per molto tempo i primi posti delle classifiche dei dischi più venduti in Italia. Il 2017, insomma, è un anno memorabile per il giovane Michele. Speriamo per lui che lo sarà anche sul piano sentimentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *